Mirabilissimo100′s Weblog

settembre 18, 2010

Minacce al Papa, sei arrestati-Volevano uccidere Benedetto XVI

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , , , — mirabilissimo100 @ 12:47 am

TG.COM

Minacce al Papa, sei arrestati

17/9/2010
 

Volevano uccidere Benedetto XVI

Cinque uomini, tra i 26 e i 50 anni, sono stati arrestati in Gran Bretagna per una potenziale minaccia a papa Benedetto XVI. Lo ha riferito Scotland Yard che ha spiegato anche che gli arrestati sarebbero di nazionalità algerina. I cinque sarebbero dei netturbini. Successivamente è stato arrestato anche un sesto uomo. Secondo quanto riportato dal Daily Telegraph, l’obiettivo era di assassinare il Santo Padre che si trova in visita nel Regno Unito.

I sei, arrestati grazie ad un soffiata alla polizia, sono sospettati di aver commissionato, preparato o istigato atti terroristici sulla base della legge del 2000. La polizia è entrata in azione alle 5:45, ora di Londra, in un deposito a Chiltern Street mentre si preparavano a iniziare il loro turno di lavoro. Cinque diloro sono netturbini, impiegati presso la Street Cleaning Service Veolia una società che ha l’appalto delle pulizie delle strade di Westminster. Durante l’operazione non è stato sparato alcun colpo. Oltre agli interrogatori sono state anche effettuate le perquisizioni nelle abitazioni dei sospetti, che però non hanno portato al ritrovamento di alcun oggetto considerato pericoloso.

Papa Benedetto XVI, informato degli arresti,  si è detto tranquillo. Anche il direttore della sala stampa vaticana, Padre Federico Lombardi, ha espresso la “massima fiducia nella polizia” ed ha aggiunto: “Non è necessario cambiare il programma”. Gli arresti a Londra infatti non hanno provocato modifiche nell’itinerario papale. Lo ha annunciato un portavoce della Metropolitan Police di Londra. “Sono state riviste le misure di sicurezza e siamo convinti che i piani adottati siano adeguati”, ha detto il portavoce.

Benedetto VXI: “La formazione dei giovani non sia mai solo utilitaristica”
Il compito dell’insegnante “non è solo quello di impartire informazioni o di provvedere ad una preparazione tecnica per portare benefici alla società”:l’educazione non è e non deve essere mai considerata come puramente utilitaristica”. E’ quanto ha ricordato Benedetto XVI  agli educatori cattolici, alla presenza del ministro britannico dell’Istruzione Michael Gove, visitando il St Mary’s University College, nel quartiere londinese di Twinckenham. L’educazione, ha sottolineato Ratzinger, “riguarda piuttosto formare la persona umana, preparare lui o lei a vivere la vita in pienezza, in poche parole riguarda educare alla saggezza. E la vera saggezza – ha aggiunto - è inseparabile dalla conoscenza del Creatore”.

“Non accettate modelli scadenti”
Il pontefice rivolgendo sgli studenti delle scuole cattoliche nel campus del St Mary’s College di Londra, ha esortato i giovani a non accettare la “cultura della celebrità”, nella quale vengono “spesso incoraggiati ad avere come modello figure del mondo dello sport o dello spettacolo”. Il Benedetto XVI ha invitato a “non accontentarsi di seconde scelte e a non perseguire un obiettivo limitato, ignorando tutti gli altri”. L’obiettivo secondo il papa deve essere di “crescere in santità”, ed ha auspicando che fra loro “vi siano alcuni dei futuri santi del ventunesimo secolo”.

“Fedi lavorino insieme per la pace, l’ambiente e la vita”
Dopo l’incontro con gli studenti delle scuole della Gran Bretagna il pontefice ha potuto confrontarsi con i leader di altre religioni. Nel suo discorso Benedetto XVI ha spiegato che oltre al “dialogo della vita”, che implica che persone di diverse religioni “semplicemente vivano fianco a fianco” e “imparino l’una dall’altra in maniera da crescere nella reciproca comprensione e nel rispetto reciproco”, serve un “dialogo dell’azione” che “ci fa avvicinare in forme concrete di collaborazione”, con le finalità di “promuovere lo sviluppo umano integrale, lavorando per la pace, la giustizia e la salvaguardia del creato”. Questo tipo di dialogo, inoltre, secondo il papa “può includere l’esplorare assieme come difendere la vita umana ad ogni stadio e come assicurare la non esclusione della dimensione religiosa di individui e comunità dalla vita della società”.

http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articoli/articolo491126.shtml

About these ads

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

The WordPress Classic Theme. Blog su WordPress.com.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 27 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: