Mirabilissimo100’s Weblog

giugno 30, 2008

LA MADRE PIU’ BELLA DEL MONDO

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , — mirabilissimo100 @ 6:18 pm

http://www.gamalba.it/Fanciulli/Fanciulli_file/image005.jpg

Annunci

MIRABILISSIMO RAMO DI PESCO IN FIORE

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , , — mirabilissimo100 @ 5:21 pm

http://digilander.libero.it/freelorenz/pesco.jpg

GESU’ SALVATORE DELLE DONNE

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , , — mirabilissimo100 @ 4:53 pm
EBREI PER GESU’
 
GESU’ SALVATORE DELLE DONNE
 
Riflessione di Rebecca Oren, studiosa di  ” le donne nella S.Bibbia “
 
________________§__________________§________________
 
Sono una donna di fede ebraico-cristiana, scrivo questa riflessione in
testimonianza di Gesù di Nazareth, il quale è davvero il nostro Messia.
Grande è l’opera del nostro Signore Gesù, davvero è la luce che è venuta
ad illuminare il mondo che era nelle tenebre.
La condizione della donna nel mondo ebraico non era migliore rispetto a quella
delle altre religioni ed altri popoli. Ecco che le leggi mosaiche non erano
favorevoli alla dignità della donna, prevedevano la poligamia, il concubbinaggio,
il ripudio rapido anche per futili motivi, l’emarginazione in caso di sterilità, e perfino
era permesso ad un padre vendere la figlia come schiava e concubina.
La donna era esclusa dalla vita sociale, non le era permesso di studiare la S.Torah.
Le donne erano considerate come esseri molto inferiore all’uomo, ed anche impure.
Tanto era grande il disprezzo per le donne che era peccato per l’uomo parlare perfino
con la propria moglie in pubblico.
Comunque c’era anche allora il ratto e la violenza sessuale, così un padre dava in
sposa la figlia ancora bambina tramite il matrimonio combinato, in genere era il
padre dello sposo a combinare il matrimonio per il figlio, e tra amici si accordavano.
Un amico contrattatava con l’altro per combinare il matrimono dei rispettivi figli,
il padre della sposa si assicurava prima tramite contratto una ricca dote per la figlia,
cioè il padre dello sposo dava una somma di denaro al padre della sposa,
questo doveva tutelare il futuro della figlia in caso di divorzio.
L’età della fanciulla quando veniva combinato il matrimonio era di 12 anni, anche meno,
l’età del ragazzo era di 17-24 anni.
Il matrimonio veniva combinato dai rispetivi padri degli sposi, dopo il contratto
e la stipulazione della dote, il ragazzo doveva costruire la casa e la vigna, dopo
avvenivano le nozze vere e proprie, ma già dal momento del contratto con il versamento
del denaro da parte dello sposo al padre della sposa, la bambina diventava già sposa,
infatti in caso di morte del fidanzato era considerata vedova.
Dopo le nozze la fanciulla doveva pensare ad avere molti figli, ed accudire le faccende domestiche.
La vita era dura per la donna presso gli ebrei, ma Gesù è venuto a completare la legge,
e quindi anche a riscattare la donna, dai Vangeli vediamo che Gesù ha con se delle discepole,
Gesù vuole che le donne imparino le leggi ed il suo insegnamento, Gesù è misericordioso
verso le sfortunate peccatrici, Gesù tante volte lo vediamo intento a guarire donne malate.
Gesù tratta le donne come tratta gli uomini, senza discriminazione, l’esempio più bello
che troviamo nel Vangelo è quello di Gesù che insegna a Maria di Betania.
 
 
 Dal Vangelo di Luca : 10, 38-42
38Mentre era in cammino con i suoi discepoli Gesù entrò in un villaggio
ùe una donna che si chiamava Marta lo ospitò in casa sua.
39 40Marta si mise subito a preparare per loro, ed era molto affaccendata.
Sua sorella invece, che si chiamava Maria, si era seduta ai piedi del Signore e stava ad ascoltare quel che diceva.
Allora Marta si fece avanti e disse:
– Signore, non vedi che mia sorella mi ha lasciata sola a servire? Dille di aiutarmi!
41
Ma il Signore le rispose:

– Marta, Marta, tu ti affanni e ti preoccupi di troppe cose!
42Una sola cosa è necessaria. Maria ha scelto la parte migliore e nessuno gliela porterà via.

 

LA REGOLA AUREA

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , — mirabilissimo100 @ 4:50 pm
EBREI PER GESU’
 
A cura di Tullio Laras esperto in Sacre Scritture
 
LA REGOLA AUREA
 
IL Dottore della legge Hillel, aveva stabilito la regola aurea.
Diceva cosi: ” Cio che non desideri per te, non fare al tuo prossimo.
Questo è tutta la Torah e il resto è solo un commento.
Va, imparalo ” ( Shab., 31 a )
 
In base a questa regola, non ci possiamo sbagliare verso il prossimo,
infatti se per noi non desideriamo ricevere nessun danno e nessun male, nemmeno
noi possiamo fare questo al prossimo.
Il male può essere anche solo un pò d’invidia o un pettegolezzo,
quindi come noi non vogliamo che gli altri inventino calunnie su di noi,
nemmeno noi dobbiamo calunniare il prossimo.
Ora se è peccato fare il male al prossimo, quanto è ancora più peccato
calunniare Dio e i S.Profeti con falsità, con barzellete ridicole e via di seguito ?
L’altissimo ci ha dato la S.Torah e guai a chi non l’ha rispetta.
Gesù non ha abolito la S.Torah ma l’ha solo completata !
 
Ecco infatti la regola aurea di Hillel, Gesù la completa, rendendola ancora più santa.
 
VANGELO SECONDO MATTEO: 7,12 “Fate anche agli altri tutto quel che volete che essi facciano a voi:
così comanda la legge di Mosè e così hanno insegnato i profeti “.
VANGELO SECODO LUCA: 6, 31  ” Fate agli altri quel che volete che essi facciano a voi “.
Quindi se tu vuoi essere rispettato dal prossimo, anche tu devi rispettare il tuo prossimo.
Se è peccato non rispettare il prossimo, quanto è ancora più peccato non rispettare Dio ed i Santi Profeti ?

http://groups.google.com/group/ebrei-per-gesu?hl=it

GESU’ VUOLE CHE SIAMO UMILI DIFRONTE AL PADRE CELESTE

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , , , — mirabilissimo100 @ 4:49 pm
EBREI PER GESU’
Analisi di Giuliano Lattes e Martino Gerber
 
*******************************************************
 
 
GESU’ VUOLE CHE SIAMO UMILI RISPETTO AL PADRE CELESTE
 
VANGELO SECONDO LUCA: 18, 9-14
 
 Parabola del fariseo e del pubblicano
9Poi Gesù raccontò un’altra parabola per alcuni che si ritenevano giusti e disprezzavano gli altri.
10Disse: “Una volta c’erano due uomini: uno era fariseo e l’altro era un agente delle tasse. Un giorno salirono al Tempio per pregare.
11“Il fariseo se ne stava in piedi e pregava così tra sé: “O Dio, ti ringrazio perché io non sono come gli altri uomini:
ladri, imbroglioni, adùlteri. Io sono diverso anche da quell’agente delle tasse.
12Io digiuno due volte alla settimana e offro al Tempio la decima parte di quello che guadagno”.
13“L’agente delle tasse invece si fermò indietro e non voleva neppure alzare lo sguardo al cielo.
 Anzi si batteva il petto dicendo: “O Dio, abbi pietà di me che sono un povero peccatore!”.
 14“Vi assicuro che l’agente delle tasse tornò a casa perdonato; l’altro invece no. Perché, chi si esalta sarà abbassato;
chi invece si abbassa sarà innalzato”.
http://www.bibbiaedu.it/pls/bibbiaol/GestBibbia_int2.Ricerca?Libro=Luca&Capitolo=18
 
*******************************************************************************
Per piacere a Gesù quindi non è tanto importante essere irreprensibili quanto essere umili.
Per piacere a Gesù noi peccatori, ci dobbiamo comportare  come il pubblicano e non come il fariseo.
Quindi altro che ridere di Dio, ed inventare barzellette blasfeme su Dio e sui Santi,
difronte a Dio dobbiamo esere umili e pieni di timore e di rispetto !

http://groups.google.com/group/ebrei-per-gesu?hl=it

IL CREDENTE DEVE IMITARE GESU’

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , , — mirabilissimo100 @ 4:47 pm
EBREI PER GESU’
Analisi di Simone Oren esperto nelle Sacre Scritture
 >>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>
IL CREDENTE DEVE IMITARE GESU’
>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>
 
PARLARE MALE DEL PROSSIMO SPECIALMENTE DI DIO
 E DEI SANTI E’ VIETATO DALLE SACRE SCRITTURE
 
Sia nel Vecchio che nel Nuovo Testamento viene raccomandata una condotta umile e pia.
Nessun Profeta ha mai usato calunnie false contro il prossimo, ne racconti ridicoli,
 mai poi si è reso blasfemo verso il Signore.
Gesù ora è il nostro vero maestro è lui che dobbiamo imitare.
 

Ecco cosa ci insegnano gli Apostoli.
I Pietro:2, 21-25; Cristo patì per voi,lasciandovi un esempio,
perché ne seguiate le orme: egli non commise peccato  e
non si trovò inganno sulla sua bocca, oltraggiato non rispondeva
con oltraggi, e soffrendo non minacciava vendetta, ma rimetteva
la sua causa a colui che giudica con giustizia.
Egli portò i nostri peccati nel suo corpo sul legno della croce,
perché, non vivendo più per il peccato, vivessimo per la giustizia;
dalle sue piaghe siete stati guariti.
Eravate erranti come pecore,ma ora siete tornati al pastore
e guardiano delle vostre anime.
I Pietro:4, 1-2; Poiché dunque Cristo soffrì nella carne,anche voi armatevi degli
stessi sentimenti;chi ha sofferto nel suo corpo ha rotto ha
rotto definitivamente con il peccato,per non servire più alle
passioni umane,ma alla volontà di Dio,nel tempo che gli
rimane in questa vita mortale.
 
Paolo,I Corinzi:11,1-2;Siate dunque miei imitatori,come io lo sono
di Cristo.
Filippesi:2,5-8; Abbiate in voi il modo di pensare che fu anche in
Cristo Gesù,il quale,pur essendo in forma di Dio, non ritenne come
cosa da far propia avidamente l’essere uguale a Dio, ma spoglio
se stesso,prendendo forma di servo,divenendo simile agli uomini e,
trovato nel sembinte come uomo, si abbassò ancor più,obbedendo
fino alla morte, anzi alla morte in croce.
 
Ora Gesù,il figlio di Dio,obbedisce al Padre suo fino a farsi
crocifiggere,mentre uomini che si fanno chiamare cristiani,
cattolilici,ortodossi,protestanti,evangelici,si permettono di
ridere e scherzare sull’Altissimo,trattandolo come un buffone,
un topolino,un paperino.VERGOGNA ! Ora chi fa barzellette contro Dio ed i Santi
bestemmia gravemente, non è un  cristiano, ma un anti-cristo.

CRISTIANI VERI E CRISTIANI FALSI SECONDO GESU’

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , , , — mirabilissimo100 @ 4:45 pm
EBREI PER GESU’
Analisi di Giuliano Lattes e Martino Gerber studiosi biblisti
 
I VERI CRISTIANI ED I FALSI CRISTIANI SECONDO GESU’
 
******************************************************************
 
I VERI CRISTIANI
 
Vangelo di San Matteo: 12, 46-50
 
I veri parenti di Gesù
      
(vedi Marco 3, 31-35; Luca 8, 19-21)
46Gesù stava parlando alla folla. Sua madre e i suoi fratelli volevano parlare con lui, ma erano rimasti fuori.
47
Un tale disse a Gesù:
– Qui fuori ci sono tua madre e i tuoi fratelli che vogliono parlare con te.
48
Gesù a chi gi parlava rispose:
– Chi è mia madre? e chi sono i miei fratelli?
49
Poi, con la mano indicò i suoi discepoli e disse:
– Guarda: sono questi mia madre e i miei fratelli:
50perché se uno fa la volontà del Padre mio che è in cielo, egli è mio fratello, mia sorella e mia madre.
 
http://www.bibbiaedu.it/pls/bibbiaol/GestBibbia_int2.Ricerca?Libro=Matteo&Capitolo=12

Vangelo di San Luca: 11,27-28

 
La vera beatitudine
27
Mentre Gesù parlava in tal modo, una donna alzò la voce in mezzo alla folla e gli disse:
– Beata la donna che ti ha generato e allattato!
28
Ma Gesù rispose:
– Beati piuttosto quelli che ascoltano la parola di Dio e la mettono in pratica.

http://www.bibbiaedu.it/pls/bibbiaol/GestBibbia_int2.Ricerca?Libro=Luca&Capitolo=11
**********************************************************
Quindi i veri cristiani sono coloro che fanno la volontà di Dio davvero.
*****************************************************************
 
I FALSI CRISTIANI
 
Vangelo di San Matteo : 7, 21-23
 
 Condizioni per entrare nel regno di Dio
      
(vedi Luca 6, 46; 13, 25-27)
21“Non tutti quelli che dicono: “Signore, Signore!” entreranno nel regno di Dio. Vi entreranno soltanto quelli che fanno la volontà del Padre mio che è in cielo.
22
Quando verrà il giorno del giudizio, molti mi diranno: “Signore, Signore! Tu sai che noi abbiamo parlato a tuo nome, e invocando il tuo nome abbiamo scacciato demòni e abbiamo fatto molti miracoli”.
23“Ma allora io dirò: Non vi ho mai conosciuti. Andate via da me, gente malvagia!”.
 
http://www.bibbiaedu.it/pls/bibbiaol/GestBibbia_int2.Ricerca?Libro=Matteo&Capitolo=7
 
*************************************************************************************************
Quindi i falsi cristiani, sono gli ipocriti che fingono di essere cristiani ma non fanno la volontà di Dio.
*******************************************************************************************************************
Qual’è la principale volonta di Dio ?
 
Vangelo di San Giovanni: 6, 35-40
 
 [35]Gesù rispose: «Io sono il pane della vita; chi viene a me non avrà più fame e chi crede in me non avrà più sete.
 [36]Vi ho detto però che voi mi avete visto e non credete. [37]Tutto ciò che il Padre mi dà, verrà a me;
 colui che viene a me, non lo respingerò, [38]perché sono disceso dal cielo non per fare la mia volontà, ma la volontà di colui che mi ha mandato.
 [39]E questa è la volontà di colui che mi ha mandato, che io non perda nulla di quanto egli mi ha dato, ma lo risusciti nell’ultimo giorno.
[40]Questa infatti è la volontà del Padre mio, che chiunque vede il Figlio e crede in lui abbia la vita eterna; io lo risusciterò nell’ultimo giorno».
 
http://www.maranatha.it/Bibbia/5-VangeliAtti/50-GiovanniPage.htm
 
*********************************************************************************
Quindi i veri cristiani sono coloro che credono veramente in Gesù.
 
http://groups.google.com/group/ebrei-per-gesu?hl=it
 
 
 
 


VANGELO ED ERESIE

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , — mirabilissimo100 @ 4:42 pm
 EBREI PER GESU’
 
DALLA SECONDA LETTERA DI PIETRO
 
L’AUTENTICITA’ DEL VANGELO E I FALSI PROFETI
 
A cura di Giuliano Lattes e Martino Gerber studiosi biblisti
 
*****************************************************
In questi brani l’Apostolo Pietro parla chiaro, il Vangelo che lui
annuncia non è un’invenzione, ma le invenzioni ci saranno,
infatti verranno falsi profeti che introdurranno eresie !
 
**************************************************
 
 
  La parola dell’apostolo e la parola dei profeti
 
1:12Perciò io vi ricorderò sempre queste cose, anche se voi già le sapete e rimanete fermi nella verità che avete ricevuto.
 13Penso che sia giusto tenervi svegli con le mie esortazioni, finché sono ancora in vita.
 14So che tra poco tempo dovrò lasciare questa vita terrena: il nostro Signore Gesù Cristo me lo ha fatto capire.
 15Ma farò in modo che anche dopo la mia morte voi possiate ricordarvi di queste cose.
16Infatti quando vi abbiamo parlato di Gesù Cristo nostro Signore venuto in questo mondo e della sua grande potenza,
non ci siamo serviti di storie inventate con astuzia. Noi abbiamo visto proprio con i nostri occhi la sua grandezza.
 17 18Egli ha davvero ricevuto onore e gloria da Dio Padre. E noi abbiamo udito la voce di Dio onnipotente,
mentre eravamo con lui sulla montagna santa. Diceva: “Questo è il Figlio mio: io lo amo e l’ho mandato”.
19Inoltre, abbiamo le parole dei profeti, degne di fiducia ancor più di prima. E voi farete bene a considerarle con attenzione.
Esse sono come una lampada che brilla in un luogo oscuro, fino a quando non comincerà il giorno,
 e la stella del mattino illuminerà i vostri cuori.
20 21Soprattutto sappiate una cosa: gli antichi profeti non parlavano mai di loro iniziativa,
 ma furono uomini guidati dallo Spirito Santo, e parlarono in nome di Dio.
Perciò nessuno può spiegare con le sue sole forze le profezie che ci sono nella Bibbia.
 
http://www.bibbiaedu.it/pls/bibbiaol/GestBibbia_int2.Ricerca?Libro=2Pietro&Capitolo=1
 
***********************************************************************************************************************
 

         Falsi profeti e falsi maestri

 

2: 1Un tempo, in mezzo al popolo di Dio ci furono anche falsi profeti. Allo stesso modo verranno anche tra voi falsi maestri. Essi cercheranno di diffondere eresie disastrose e si metteranno perfino contro il Signore che li ha salvati; ma andranno presto in rovina. 2Molti li ascolteranno e vivranno, come loro, una vita immorale. Per colpa loro, la fede cristiana sarà disprezzata. 3Per il desiderio di ricchezza, vi imbroglieranno con ragionamenti sbagliati. Ma la condanna di questi falsi maestri è già pronta; la loro rovina non si farà aspettare.

      Gli esempi della storia passata
4Dio non ha lasciato senza punizione quegli angeli che avevano peccato, ma li ha gettati nell’abisso buio dell’inferno, tenendoli rinchiusi per il giorno del giudizio. 5Allo stesso modo, Dio non ha lasciato senza punizione il mondo antico, pieno di uomini malvagi: ha mandato il diluvio a distruggerlo. Invece ha salvato Noè, che insegnava come si vive da uomini giusti, e altre sette persone insieme con lui.
6Dio ha condannato le città di Sòdoma e Gomorra: le ha distrutte con il fuoco, e ha lasciato un esempio per quelli che in futuro avrebbero vissuto una vita malvagia. 7Invece Dio ha liberato Lot che era un uomo giusto e rattristato per il comportamento immorale dei suoi contemporanei. 8Quest’uomo buono abitava in mezzo a loro e vedeva e udiva tutto quel che facevano; ogni giorno, quella vita scandalosa era un tormento per la sua anima giusta. 9Dunque il Signore è capace di liberare dalle difficoltà quelli che lo amano, ed è capace di tener da parte i malvagi, per punirli nel giorno del giudizio. 10Egli punirà soprattutto quelli che seguono i desideri più schifosi e disprezzano l’autorità di Dio.

      Il comportamento dei falsi maestri
Ora, questi falsi maestri sono spavaldi e superbi; non hanno paura nemmeno di offendere gli spiriti dell’universo. 11Gli angeli, invece, che sono ben più forti e potenti, non portano davanti a Dio simili accuse offensive contro di loro. 12Ma questa gente agisce solo per istinto, come stupide bestie che nascono per essere catturate e uccise. Essi bestemmiano ciò che non conoscono. Moriranno come bestie, 13e così riceveranno la ricompensa per la loro vita corrotta.
La loro felicità è il piacere che dura un giorno. Quando fanno festa con voi e si vantano dei loro imbrogli, la loro presenza è una vergogna e uno scandalo. 14I loro occhi cercano sempre nuove possibilità di adulterio; non sono mai stanchi di far peccati. Prendono in trappola persone fragili; il loro cuore è avvelenato dal desiderio di guadagnare. La maledizione di Dio è su di loro. 15Hanno seguito l’esempio del profeta Balaàm, figlio di Bosòr. Egli volle guadagnare soldi facendo il male, 16ma poi fu rimproverato per la sua cattiveria da un’asina che si mise a parlare. Ciò mandò a vuoto lo stupido progetto di questo profeta.
17Questi falsi maestri sono come fontane senz’acqua, come nuvole spinte dalla tempesta: Dio ha preparato per loro le tenebre più nere. 18Fanno discorsi gonfi e vuoti di significato; poi si servono dei più vergognosi desideri per tirare in trappola quelli che da poco si sono allontanati da una vita di errori. 19Promettono libertà, ma in realtà essi stessi sono schiavi della corruzione. Perché ognuno è schiavo di ciò che lo ha vinto.
20Ci sono alcuni che si sono allontanati dalle azioni corrotte del mondo, quando hanno conosciuto Gesù Cristo, nostro Signore e Salvatore. Ma se poi si lasciano ancora prendere e dominare da quelle corruzioni, la loro situazione finisce per essere peggiore di prima. 21Per loro sarebbe stato meglio non aver mai conosciuto la strada giusta, piuttosto che averla conosciuta e poi voltare le spalle al santo comandamento che hanno ricevuto. 22Si sono comportati proprio come dicono i Proverbi: Il cane torna a ciò che ha vomitato; e: il maiale lavato torna a rotolarsi nel fango.

http://www.bibbiaedu.it/pls/bibbiaol/GestBibbia_int2.Ricerca?Libro=2Pietro&Capitolo=2

 

http://groups.google.com/group/ebrei-per-gesu?hl=it

giugno 24, 2008

IMMAGINETTA DI SAN GIOVANNI BATTISTA

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , , , — mirabilissimo100 @ 9:01 pm

http://www.ilcollezionista.bari.it/vecchio/fotogran/santini/san%20giovanni%20battista.jpg

UNA RAFFIGURAZIONE DI SAN GIOVANNI BATTISTA

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , , , — mirabilissimo100 @ 8:53 pm

http://www.manati.info/eventos/fest/juan2.jpg

Older Posts »