Mirabilissimo100’s Weblog

ottobre 31, 2009

Venere e la connessione con gli tsunami

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , , — mirabilissimo100 @ 4:47 pm

Venere e la connessione con gli tsunami

Pavel Smutney è un ricercatore slovacco del Pianeta X. Lui ha proposto che l’allineamento dei pianeti, in particolare la congiunzione di Venere con il Sole, ha un effetto più forte sulle condizioni della Terra rispetto alle precedenti sospettate. Ha osservato i transiti di Venere piuttosto rari e da ciò ritiene di aver trovato una correlazione con le maggiori attività sismiche/vulcaniche. Sembra che ci dev’essere un in interludio di 6 mesi tra il transito e i maggiori terremoti e/o tsunami.

I transiti di venere sono rari, e tendono ad avvenire a coppie (6). La corrente coppia si effettua nel 2004 e nel 2012. La precedente è accaduta nel 1874 e 1882, poi nel 1761 e 1769, e così andando indietro nel passato. Venere è il pianeta più vicino a noi, e durante questo transito, o congiunzione con il Sole, è a soli 26milioni di miglia di distanza circa dalla Terra (circa 42 milioni di chilometri). Presento qui una versione curata per la stampa della spiegazione di Pavel della sua teoria:

“Il terremoto che accadde nel 26/12/2004 ebbe legami molto stretti con il transito di Venere dell’ 8 giugno del 2004. La Terra, Venere e il Sole furono su unica linea (in congiunzione), e oltremodo questa linea puntava verso le costellazioni Toro, Orione, Gemelli, dove si trova il principale strappo gravitazionale dallo spazio, le stelle più vicine e le nebulose.”

“L’asse della Terra si è inclinato verso queste costellazioni durante l’era presente, e sempre durante questa era lo fecero anche i pianeti i più interni. In aggiunta, la Luna giunse (fine primavera, inizio estate) nel suo punto più alto nel cielo (allo zenith), cosicchè le sue forze mareali furono più forti. Durante il terremoto indonesiano e il susseguente tsumami, Venere era ancora nella posizione identica a 7 mesi prima.

“Ci fu una simile catastrofe nel 26/8/1883, ciò che accadde Meno di 9 mesi dopo il transito di Venere del 6.12.1882, quando il volcano Krakatoa eruttò, accompaniato dai terremoti, lo tsunami tolse la vita a 10000 persone.

“Una tal simile supercatastrofe fu successa nel 416A.D. Di nuovo, in accordo con I miei calcoli, entro 1 anno dal transito di Venere!

“Il prossimo trasitò sarà il 6.6.2012. Che cosa accadrà?

“I miei calculi sono basati su fattori come la mappa Senmut, gli spostamenti del polo magnetico, l’accelerazione dell’elevazione dei livelli delle acque oceaniche, e la configurazione delle posizioni dei pianeti sulle loro orbite (il Pianeta X dovrebbe essere al perielio nel 2012, pure), e allo stesso modo, il calendario Maya parla di un cataclisma globale nel 2012. Sulle mie pagine in internet ho discusso riguardo le significative influenze di Venere sulle altezze delle maree, che sono causate principalmente dalla Luna e dal Sole. Questo fu provato pure dagli scienziati Cinesi dopo aver effettuatomolti rilevamenti sui loro fiumi. Se si osservano le registrazioni e i dati dell’ultimo anno sulle maree di varie zone nell’emisfero settentrionale si ricava lo stesso esempio(legame).”

Questa è un’idea interessante, sebbene ha bisogno di più dati confermanti il fatto. Ci furono altri disastri registrati che accaddero entro 6 mesi dal transito di Venere. Nel 1882, gruppi Francesi e Tedeschi furono commissionati dall’osservatorio navale americano (U.S. Naval Observatory) per osservare il transito di Venere, “registrarono una strana oscillazione – l’onda d’urto causata dall’esplosione di Krakatoa in Indonesia”.
C’è una connessione? Ci possiamo aspettare ulteriori problemi nel 2012, quando Venere sarà di nuovo allineata assieme al Sole?


http://www.darkstar1.co.uk/tsunamisitalia.html

 

http://www.pianeta-terra.com/

 

Annunci

Atto di accusa di Paul Hellyer contro il Governo USA

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , — mirabilissimo100 @ 4:46 pm

 

intervista esclusiva a Paul Hellyer

Il Giornale Online
Intervista esclusiva a Paul Hellyer, ex vice primo ministro e ministro della difesa del Canada. È il momento di rivelare la verità sugli UFO, questione di fondamentale importanza per il futuro del nostro pianeta. I governi – quelli permanenti e quelli provvisori – devono assumersi

 

 

http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.213

Atto di accusa di Paul Hellyer contro il Governo USA:
«Basta menzogne, inganni e oscurità»

L´ex Ministro della Difesa Canadese alla X-Conference di Washington

Lo scorso 18 Novembre la “X-Conference” di Washington D.C. ha visto la partecipazione come relatore dell´onorevole Paul Hellyer, ex vice Primo ministro e ministro della Difesa del Canada. Hellyer ha pronunciato un discorso di enorme portata politica, un appello al popolo degli Stati Uniti affinché venga sollevato il velo di segretezza che ricopre la
questione UFO e la presenza di esseri extraterrestri in visita al pianeta Terra. Espresso nella capitale degli Stati Uniti, a pochi passi dalla Casa Bianca, il discorso di Hellyer è stato totalmente ignorato dai grandi media statunitensi.
Si ringrazia Michael J. Bird, Direttore di Exopolitics Toronto (Canada) per aver fornito alla nostra corrispondente dagli USA, Paola Harris, la trascrizione del discorso di Paul Hellyer. Ecco il testo, nella nostra traduzione.

«Avrei voluto essere di buon umore, ma non lo sono affatto. Stiamo precipitando verso la distruzione del nostro pianeta, e sembriamo fare ben poco di utile per evitarlo.
Alcune decadi orsono visitatori da altri pianeti ci misero in guardia sulla direzione da noi intrapresa, e si offrirono per aiutarci. Però noi, o almeno alcuni di noi, interpretammo le loro visite come una minaccia, e decidemmo di sparare prima e di porre le domande dopo. Il risultato fu che alcuni dei nostri aerei andarono perduti; ma quanti lo furono per rappresaglia e quanti furono il risultato della nostra stupidità è un punto controverso.

Wilbert Smith, uno dei primi Canadesi ad interessarsi attivamente all´argomento UFO, ebbe modo di chiedere ai visitatori quali fossero le ragioni delle distruzioni accidentali di nostri velivoli che si erano avvicinati troppo ad un disco volante. La loro risposta fu questa: Eravamo informati del fatto che, nonostante pochi dei nostri aerei (dei terrestri, N.d.T.) avessero fatto una fine sventurata a causa di cioè che essi ritenevano frutto della stupidità colossale dei nostri piloti, adesso essi stavano adottando misure correttive per evitare i nostri velivoli.

Allora chiesi loro cosa era accaduto e loro risposero: “Bene, i campi che circondano i dischi per assicurarne la capacità di librarsi, per produrre la gravità differenziale, il differenziale di campo temporale necessario per rendere operativa l´astronave, tali campi a volte producevano delle combinazioni di campo, che riducevano la resistenza dei materiali, sino al punto di non essere più forti abbastanza per sopportare il peso che i materiali avrebbero dovuto sopportare”.

Ora, come sappiamo, gli aerei, in particolare quelli di tipo militare, sono costruiti in base a fattori di sicurezza piuttosto limitati e, nelle regioni a curvatura ridotta, i materiali non riescono più a sopportare il peso e il velivolo, semplicemente, viene distrutto. Questo non convinse i nostri vertici militari, che devono aver pensato che fosse più importante garantire la superiorità nucleare Americana – anche se il suo impiego avesse provocato l´annientamento del genere umano – piuttosto che seguire i consigli e iniziare ad allontanare il pianeta dal baratro dell´olocausto globale.

Loro, i militari, devono essere stati e lo sono ancora, così paranoici da credere che fosse necessario usare la tecnologia dei visitatori per combatterli, invece che accoglierli come partner nello sviluppo – nonostante fossero stati in grado di appoggiare alcuni traditori e assisterli in ciò che può essere ben definito come sviluppi diabolici.
Stephen (Bassett) ha dichiarato che parlare di UFO è ormai obsoleto e che dovremmo invece parlare di eso-politica. In teoria, io sono d´accordo, ma nella realtà abbiamo a che fare con un problema, considerando che la politica ufficiale U.S.A. ribadisce che gli UFO non esistono. Il velo della segretezza deve essere sollevato e adesso,
prima che sia troppo tardi.

È ironico pensare che gli U.S.A. possano iniziare una guerra devastante -apparentemente per scoprire delle armi di distruzione di massa – quando le conseguenze più temibili in questo campo si stanno verificando proprio nel cortile di casa vostra. È ironico pensare che gli U.S.A. debbano combattere delle guerre mostruosamente dispendiose in Iraq e Afghanistan, apparentemente per portare la democrazia a queste due nazioni, mentre questa stessa democrazia non può più legittimamente essere definita tale, dato che miliardi di dollari vengono spesi in progetti dei quali sia il Congresso sia il Comandante in Capo sono stati deliberatamente tenuti all´oscuro.


Quali risultati sono stati raggiunti in sessanta anni di febbrili attività condotte da alcune delle menti più elevate degli Stati Uniti?
L´America ha sviluppato veramente dei dischi volanti visualmente indistinguibili dai visitatori, come qualcuno presume? E se così fosse, cosa si propongono di fare con questi oggetti?
Un punto ancora più critico: quali progressi sono stati conseguiti nello sviluppo di fonti di energia pulita che possano sostituire i combustibili fossili, salvando così il pianeta dal trasformarsi in un vero e proprio deserto? Chi ha le risposte? Qualcuno le ha, ma apparentemente non lo stanno dicendo né ai segretari della difesa, né ai presidenti, perché essi non posseggono il nulla osta di accesso a queste informazioni.

In un episodio riportato dal Dr. Stephen Greer, al Presidente Clinton fu posta la domanda dalla giornalista della Casa Bianca Sarah McClendon sul perché egli non avesse fatto qualcosa per la divulgazione della verità sugli UFO. Clinton replicò: “Sarah, c´è un governo all´interno del governo ed io non ne ho il controllo”.
Ora dovete scusarmi. Il Comandante in Capo, la stessa persona in grado di premere il bottone del detonatore nucleare quindi non ha il diritto di sapere quello che i suoi subordinati stanno facendo?
I cittadini degli Stati Uniti, in base alla loro Costituzione, hanno il diriritto di sapere.

I cittadini del mondo si appellano al diritto di sapere, perché questo riguarda anche i nostri discendenti e le loro esistenze minacciate da un pericolo mortale.
È giunto il momento, per il popolo degli Stati Uniti, di lanciare una nuova guerra contro il demonio delle menzogne, dell´inganno e dell´oscurità, e alzare la testa, lottando per la vittoria della verità, della trasparenza, e della luce».

Paul Hellyer

a cura di Maurizio Baiata

Fonte: Dnamagazine.it.

 

 

http://www.pianeta-terra.com/2012/ufo/ministro_canada_ufo.htm

Bush contro gli Ufo: dalla base Luna una guerra segreta

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , — mirabilissimo100 @ 4:44 pm
Gli alieni stanno per invaderci!!!!
Un tale Paul Hellyer, che è un dipendente importante dell’amministrazione canadese o americana, dice senza mezzi termini che bush sta facendo
costruire una base sulla luna NON per l’esplorazione di marte, bensì per monitorare gli Ufo e prepararsi ad una prossima guerra intergalattica, che ci sarà a breve. Infatti, a roswell precipitò davvero un disco volante, e il bilancio USA 2005 contiene anche una nota di spese per creare nuove armi contro gli alieni. Io non sono un dipendente importante di nessuno stato, per fortuna, comunque mi chiedo: ma allora gli ufo esistono davvero?! chissà, staranno in AFGHANISTAN o in IRAQ? ora che li abbiamo cacciati dall’IRAQ, questi sporchi alieni, dove mai potranno stare? forse in EUROPA? oppure, in futuro, in CINA? queste armi ultratecnologiche che gli americani stanno costruendo saranno sicuramente usate contro gli alieni, quindi non c’è rischio per noi esseri umani qualunque. E poi, chi lo dice che gli alieni vengono per la pace? vogliono sicuramente la guerra!……ma questa cosa è incredibile! Ora dobbiamo crederci anche questa str…..zata! Il massimo dell’extraterrestre a cui posso credere sono i batteri trovati su un asteroide. Per il resto, pazienza. Fatemi sapere la vostra.

Eccovi l’indirizzo dell’articolo:
http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/esteri/200511articoli/462girata.asp
Eccovi l’articolo:
PAUL HELLYER ALL’UNIVERSITÀ DI TORONTO: «È
COMINCIATO TUTTO NEL 1947…»
Bush contro gli Ufo:
dalla base Luna
una guerra segreta
Un ex ministro canadese rivela: «Gli Usa
stanno preparando la difesa intergalattica
26/11/2005

http://www.ilparticolarenascosto.it/2005/11/29/gli-alieni-stanno-per-invaderci/

 

 

PAUL HELLYER ALL’UNIVERSITÀ DI TORONTO: «È COMINCIATO TUTTO NEL 1947…»Bush contro gli Ufo: dalla base Luna una guerra segreta

Un ex ministro canadese rivela: «Gli Usa stanno preparando la difesa intergalattica
26/11/2005  Maurizio Molinari

NEW YORK. Gli Ufo volano da oltre mezzo secolo in totale libertà sui cieli del nostro pianeta, il governo degli Stati Uniti sviluppa armi segrete per fronteggiare possibili attacchi provenienti dal cosmo, da un giorno all’altro potrebbe scoppiare una guerra intergalattica e il vero motivo per cui è stato ordinato alla Nasa di realizzare una base sulla Luna entro il 2020 è la volontà della Casa Bianca di monitorare da vicino i velivoli extraterrestri che vanno e vengono dalla Terra. Non si tratta della trama di un libro di fantascienza ma di quanto ha affermato Paul Hellyer di fronte a un pubblico di studenti all’Università di Toronto durante un simposio sulla «Exopolitics».
 

In quanto ex ministro della Difesa ed ex vicepremier del Canada, Paul Hellyer tra il 1963 e il 1967 partecipava alle riunioni a porte chiuse dell’Alleanza Atlantica ed era in particolare al corrente dei segreti del Norad – il comando aereo americano-canadese che veglia su ogni movimento sui cieli del Nordamerica – ma finora non aveva mai parlato con tanta chiarezza, pur dicendosi a più riprese convinto della loro esistenza.

Senza svelare le fonti delle proprie informazioni Hellyer ha esordito affermando che «gli Ufo sono reali al pari degli aerei che volano sopra le nostre teste» e ha ammesso di essere «davvero preoccupato per le conseguenze di una guerra intergalattica che potrebbe scoppiare in qualsiasi momento». A suo avviso gli Stati Uniti vennero a conoscenza dell’esistenza degli Ufo nel 1947 allorché cadde su Roswell, in New Mexico, quello che molti testimoni descrissero come un «disco volante» prima delle smentite arrivate a pioggia dai militari di Washington.

«Il livello di segretezza relativo a quanto avvenuto a Roswell è stato sin dall’inizio senza paragoni – ha spiegato l’ex titolare alla Difesa – e la grande maggioranza degli alti funzionari e dei politici degli Stati Uniti, senza contare i puri e semplici ministri della Difesa, non vennero mai informati di nulla». Solamente i presidenti degli Stati Uniti e pochi altri sarebbero dunque dal 1947 al corrente della verità sulla provenienza dei resti raccolti a Roswell e delle successive scoperte fatte nella base del Nevada «Area 51» sulla circolazione degli Ufo sui cieli della Terra. «Una conseguenza di queste conoscenze – ha aggiunto Hellyer di fronte a una platea che lo ha osannato come un profeta – è che gli Stati Uniti stanno preparando da tempo un particolare tipo di armamenti che potrebbero essere usati contro gli alieni e che rischiano di precipitare tutti noi in una guerra intergalattica senza aver neanche il minimo sentore di quanto sta per avvenire».

Proprio a questo scenario sarebbe legata la decisione presa dal presidente americano, George W. Bush, all’inizio del 2004 di chiedere alla Nasa di costruire una «base sulla Luna» entro e non oltre il 2020. Sebbene Bush abbia affermato di volerla usare come trampolino per l’esplorazione umana del sistema solare l’ex ministro la pensa diversamente: «Questa installazione consentirà agli americani di osservare meglio il traffico di Ufo che si dirigono verso la Terra e poi tornano verso lo spazio e anche di colpirli e abbatterli se decideranno di farlo». Anche la nuova generazione di armi spaziali che il Pentagono sta sviluppando – il bilancio del 2005 ha previsto lo stanziamento dei primi fondi – sarebbe legata al possibile scenario di una guerra intergalattica.
«È giunto il momento di alzare il velo di segretezza che circonda l’esistenza degli Ufo – ha terminato l’ex ministro – e di far emergere la verità affinché la gente sia messa a conoscenza di uno dei più importanti problemi che la Terra si trova ad affrontare». A seguito del discorso di Hellyer tre organizzazioni non-governative canadesi – guidate dall’Istituto per la cooperazione nello spazio – hanno chiesto alla commissione Sicurezza nazionale del Senato di Ottawa di aprire un’inchiesta sugli Ufo, convocando a deporre sotto giuramento non solo l’ex ministro ma anche i vertici dell’intelligence, i comandanti attuali e passati del Norad e i massimi esperti scientifici e militari nazionali al fine di appurare quali informazioni possieda il Canada. Le organizzazioni non-governative chiedono anche al premier Paul Martin di dare inizio al progetto «Una decade di contatti» per accompagnare la popolazione alla conoscenza degli Ufo che ci circondano.

 

 

 

 

Fonte: La Stampa

 

http://www.setiufo.org/Bush_contro_ufo/bush_contro_ufo.htm

Nuova Influenza: il panico è giustificato?

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , — mirabilissimo100 @ 4:41 pm

Nuova Influenza: il panico è giustificato?

Sono 11 i decessi accertati in Italia per la nuova influenza. Ma il vice Ministro Fazio dice: «quello del 2008 fu più aggressivo». Sul sito del Ministero un sistema di autovalutazione dello stato di salute
 
 

di Daniele Miggino
GENOVA, 31 OTTOBRE 2009

Il Virus A fa paura. I casi in Italia sono si moltiplicano giorno dopo giorno. E ci sono anche alcuni decessi. Gli ultimi a Napoli, all’ospedale Cotugno. Ed è vero che le vittime sono quasi tutte anziane, oppure con complicazioni che l’influenza ha solo peggiorato. Fatto sta che se non è panico poco ci manca. Eppure, a parte le necessarie precauzioni e il rispetto per i casi accertati, il tutto sembra un po’ esagerato. È il vice Ministro alla Salute Ferruccio Fazio a supportare questa tesi, quando dice che: «questo virus è molto meno aggressivo di quello stagionale del 2008, quando registrammo 8mila morti su 4 milioni di casi». A quanto pare il virus A ha provocato fino ad ora 11 morti su 400.000 casi. Certo, siamo solo a inizio inverno. Ma la differenza nei numeri è evidente.

Sempre dal Ministero della Salute arriva un metodo di autovalutazione del proprio stato di salute, un test che si può fare direttamente sul sito. Il titolo è sibillino: Ferma il virus.
Dentro si trovano consigli di comportamento e la descrizione di alcuni sintomi principali, come prevenire il virus, come curarlo, come agire in caso di gravidanze. C’è anche un giochino per i più piccoli: Ammazza il virus!

Che fare dunque di fronte all’influenza suina? Ci sono alcune precauzioni che potrebbero evitare il contagio: lavarvi spesso la mani col sapone, soprattutto se siete stati in luoghi pubblici, cambiare di frequente l’aria degli ambienti in cui state, coprirsi la bocca e il naso con un fazzoletto quando si starnutisce e poi gettarlo nella spazzatura, evitare contatti diretti con persone malate, non toccarsi naso, bocca e occhi se non vi siete lavati la mani. Stare a casa per almeno 7 giorni una volta contratto il virus, sin dai primi sintomi.

 

 

http://www.mentelocale.it/festivaldellascienza/contenuti/index_html/id_contenuti_varint_25217

 
 

INFLUENZA A/H1N1-CAMPAGNA DEL MINISTERO DEL LAVORO

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , , , — mirabilissimo100 @ 4:40 pm
INFLUENZA A/H1N1-CAMPAGNA DEL MINISTERO DEL LAVORO
 

Benvenuto nel sito interattivo contro l’influenza A

    Qui potrai trovare servizi, quiz, test e giochi interattivi per adulti, giovani, genitori e non, utili a prevenire il contagio, valutare te stesso ed aiutarci a diffondere la Campagna on line.
Grazie per ciò che potrai fare. Più che mai, il Servizio Sanitario Nazionale in questo momento ha bisogno anche di te!

Ministero del Lavoro, Salute, Politiche Sociali

 

http://www.fermailvirus.it/index.asp

ottobre 30, 2009

JESUS CHRIST SUPERSTAR

Filed under: Senza Categoria — Tag:, — mirabilissimo100 @ 4:44 pm

JESUS CHRIST SUPERSTAR

MA IL MUSICAL JESUS CHRIST SUPERSTAR E’ VERAMENTE ERETICO E BLASFEMO

CENTRO ANTI-BLASFEMIA:IL MUSICAL JESUS CHRIST SUPERSTAR
 
 
JESUS CHRIST SUPERSTAR è un opera molto blasfema,principalmente perché
gli autori;Andrew Lloyd  Webber e Tim Rice,sono agnostci,non credono in Gesù.
Nelle varie interviste hanno dichiarato che per loro Gesù era un falso pofeta,sciocco
e libertino,mentre il vero sapiente era solo Giuda,l’unico che capiva come andavano le cose.
Quindi vediamo che il Musical JCS insiste sulla negazione del Figlio di Dio.
All’inizio,vediamo che la prostituta Maria Maddalena,riesce a sedurre Gesù,con le sue arti,
lo cosparge di mirra,lo coccola,l’accarezza.Giuda vedendo questo,critica Gesù di essere
immorale,e fare il contrario di ciò che insegna.Intanto Gesù e Maddalena,vivono insieme
giorno e notte,lei di notte gli canta una sensuale ninna nanna,gli sussurra di stare
calmo,di rilassarsi e chiudere gli occhi,mentre lei baderà a lui e lo rinfrescherà con la
mirrà.Gesù e Maddalena sono quindi amanti.Ecco come Maddalena descrive il suo
amore per Gesù;
“Io non so come amarlo,cosa fare a convincerlo.
E’ un uomo,è solo un uomo,ed io ho avuto tanti uomini prima,
in tutti i modi.Lui è solo uno in più.
Dovrei violentarlo?
Dovrei gridare e urlare?
Dare sfogo ai mii sentimenti?
Poi,se mi dicesse che mi ama,
non potrei resistere,propio non potrei resistere…..
Lo voglio così,l’amo così”.
 Quindi la prostituta Maddalena,crede che questo suo amato Gesù,non è altro che uno dei
suoi tanti amanti,è solo un uomo,un uomo come gli altri che  vanno a protitute.
Quindi nel Musical JCS,Gesù è un libertino peccatore,non è finita qui,la dissacrazione continua.
Ecco che nel Musical Gesù è pure malvagio.Quando una folla di bisognosi e malati,
e lebbrosi preme per ricevere guarigioni,conforto e consolazione,
Gesù dice loro con furia”Siete troppi-non spingete!Non ce la faccio-non premete!
Guaritevi da soli,lasciatmi in pace”Questa è la pura e semplice negazone della
più importante verità del vangelo:la divinità del Signore Gesù.
Gesù,nel Musical non solo è libertino e malvagio,è anche un essere insicuro,triste, stanco,
è confuso e no sa realmente chi è,perché deve morire,e si ribbella  a Dio,perché lo fa morire
senza un motivo:”Mostrami adesso che non sarò ucciso invano……………………………………
…..Mostrami che c’è uno scopo perché mi vuo fare morire.Sei molto astuto sul dove e sul come,ma non così
esperto sul perché”Quindi abbiamo un Gesù che bestemmia Dio,e poi continua a urlare a Dio,
dicendogli di inchiodarlo e ucciderlo adesso prima che lui cambi idea,vere bstemmie
che rendono Gesù il contrario di come è descritto nel Vangelo.
Anche Giuda nel Musical accusa Dio di averlo usato;”Dio!Non saprò mai perchè mi hai scelto per il tuo
crimine,il tuo ripugnante,crudele crimine!Tu mi hai assssinato!”
Però poi nel Musical,vediamo che Giuda,dopo essersi impiccato,muore e diventa un Angelo,
e scende dal cielo con altri Angeli e prende in giro Gesù che si trova sulla croce,dicendogli
che si è fatto crocifiggere invano.
Gesù,nel Musical,muore crocifisso,non risorge,infatti non è Figlio di Dio ma un pazzo peccatore
libertino e malvagio.
Che atei amino questo Musical è normale,ma chi si dice cristiano ed accetta questo Musical,
nega la sua fede ed è un ipocrita e bestemmia Dio,le Sacre Scritture e il Signore Gesù.
Se Gesù fosse stato come quello del Musical,il cristianesimo non sarebe mai nato,e
nessuno conoscerebbe Gesù ora.
 
 
 

TUMORI: CIBI AL CURRY, SPEZIE ‘DIGERISCONO’ CELLULE CANCEROGENE

Filed under: Senza Categoria — Tag:, — mirabilissimo100 @ 4:21 pm
28-10-09
TUMORI: CIBI AL CURRY, SPEZIE ‘DIGERISCONO’ CELLULE CANCEROGENE
 
ASCA) – Roma, 28 ott – La speranza contro il cancro e’ colorata di giallo. Giallo come l’intenso colore della curcuma, una famiglia di 80 piante officinali, che secondo le prove di laboratorio condotte dal Cork Cancer Research Centre in Irlanda andrebbero a caccia delle cellule tumorali per ucciderle.

A entrare in azione contro il cancro all’esofago, spiegano i ricercatori sul British Journal of Cancer, sarebbe la curcumina, il principio della spezia indiana alla base, tra le altre pietanze, del curry. Gli scienziati hanno scoperto che la molecola ha iniziato a uccidere le cellule malate appena 24 ore dopo la somministrazione. Con un effetto insolito: i biologi hanno visto le cellule cominciare a digerire se stesse. La curcumina bypassa le trappole del tumore e usa canali di segnalazione diversi per riconoscere e abbattere il tumore. Una speranza che potrebbe presto concretizzarsi in nuove cure farmaceutiche.

noe/cam/bra

 
http://www.asca.it/news-TUMORI__CIBI_AL_CURRY__SPEZIE__DIGERISCONO__CELLULE_CANCEROGENE-870273-ORA-.html

Forte sisma nel Pakistan

Filed under: Senza Categoria — Tag:, — mirabilissimo100 @ 4:19 pm

Forte sisma nel Pakistan

Colpito il Nord-Ovest,paura nelle città

Un forte terremoto ha scosso la parte Nord-occidentale del Pakistan ai confini con l’Afghanistan. Lo riferisce la televisione pachistana Geo. La scossa, di magnitudo 6.0, ha provocato il panico a Islamabad, Peshawar, Lahore e altre località. Il fenomeno tellurico è durato oltre 30 secondi. Non si hanno finora notizie di danni a cose o a persone.

 

http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articoli/articolo464436.shtml

L’influenza A spaventa Napoli

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , , — mirabilissimo100 @ 4:17 pm
29/10/2009 (16:40)

L’influenza A spaventa Napoli
Al Cotugno tre morti in 24 ore
 
Tra le vittime c’è un altro medico.
Ma gli esperti frenano la “psicosi”:
«Il virus H1N1 è solo la concausa»
NAPOLI
Salgono a cinque le vittime dell’influenza A a Napoli. Il 71enne deceduto nel primo pomeriggio a Napoli è il secondo medico morto nel capoluogo partenopeo dopo aver contratto la cosiddetta nuova influenza. L’uomo aveva ricoperto incarichi in strutture sanitarie ospedaliere e poi, per sopraggiunti limiti di età, era divenuto direttore sanitario di una struttura privata di Portici.

Soltanto lo scorso martedì era deceduto un altro medico, Claudio Petrè, 56 anni, chirurgo oncologico del Secondo Policlinico di Napoli. Il professionista aveva lavorato fino allo scorso venerdì in sala operatoria, poi i primi sintomi dell’influenza: febbre alta e problemi respiratori. La situazione si era ulteriormente aggravata nel paziente che era già in insufficienza renale. In meno di 24 ore presso l’ospedale Cotugno di Napoli sono deceduti tre pazienti: il primo un 65enne arrivato con serie complicanze da un altro nosocomio partenopeo, è spirato poco prima delle venti di ieri. Nel corso della notte, poi, è morto un 50enne ergastolano detenuto presso il carcere di Poggio Reale e nel primo pomeriggio di oggi il 71enne, direttore sanitario di Portici.

Ma su un punto i sanitari insistono: il virus H1N1 è solo una concausa perchè tutti i deceduti avevano un quadro clinico già compromesso. Le condizioni di Francesco Esposito erano già gravissime al momento del ricovero; il decesso è avvenuto poco dopo un’ora dal suo arrivo all’ospedale Cotugno. Il suo quadro clinico era compromesso: era affetto da una polmonite diffusa e aveva un referto di broncoaspirato per miceti. Nella notte, invece, la morte dell’altro ricoverato: Marcello Calì, arrivato direttamente dal carcere di Poggioreale di Napoli dov’era detenuto. L’uomo è stato ricoverato al Cotugno la sera di martedì, lo stesso giorno in cui è deceduto il medico Petrè. Calì era gravemente obeso, diabetico e affetto da broncopneuomatia cronica ostruttiva e cardiopatia post ischemica.

Sono altri quattro i casi ricoverati che destano preoccupazione. «Sono tutti sotto controllo – ha detto Antonio Giordano, direttore generale dell’ospedale Cotugno – e hanno tutti quadri clinici complessi. Per loro la prognosi resta riservata». Tra i quattro anche la donna di 32 anni arrivata al centro per le malattie infettive dopo aver partorito. Intanto, tra i corridoi del nosocomio napoletano il personale medico e infermieristico e le guardie giurate girano con le mascherine. «Qui è prassi – racconta una guardia giurata – la preoccupazione di contrarre il virus c’è». In molti oggi sono arrivati all’accettazione del nosocomio per sospetta influenza. Tutti sono stati rimandati a casa perchè, nonostante la diagnosi di influenza A, le loro condizioni sono state definite buone. «Mi hanno detto di tenere il ragazzo in isolamento per otto giorni – ha affermato Anna Claridi, del quartiere Soccavo di Napoli, zia di un diciassettenne che ha contratto la nuova influenza – lo rimandano a casa perchè non è grave e per fortuna non ha altre patologie». Intanto gli esperti, come Maria Triassi, componente del comitato pandemico della Regione Campania, continuano a rassicurare: «La mortalità dell’influenza A per complicazioni è ancora inferiore a quella per complicazioni dell’influenza stagionale».

 

IL RANCH DELL’ORRORE

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , , — mirabilissimo100 @ 4:16 pm

IL RANCH DELL’ORRORE….

Post n°772 pubblicato il 29 Ottobre 2009 da nonna.fra

 

 

Gli assistenti sociali all’infanzia del Texsas sono arrivati alla conclusione che almeno 12 ragazzine minorenni che vivevano all’interno della comunità poligama “Fundamentalist Church of Jesus Christ of Latter Day Saints” (che nell’aprile era stato perquisito), sono state coinvolte in matrimoni “spirituali” con uomini anziani.  Gli assistenti sociali, in oltre, avrebbero confermato che centinaia di bambini residente all’interno della comunità sarebbero stati esposti a rapporti non consoni alla loro età.

I dati sono stati divulgati martedì in una relazione del Dipartimento del Texas che ha messo a fuoco ciò che succedeva a chi viveva all’interno del ranch  Yearning di Zion in Eldorado. Il caso Yearning di Zion è sconcertante, in quanto è stato insegnato ai bambini e alle bambine che i rapporti con uomini molto più grandi sono una cosa assolutamente normale, e che è  un modo di vivere, ed è proprio in questo modo che venivano perpretrati gli abusi sessuali ai danni dei minori. I genitori non hanno mai ostacolato le unioni illegali che i propri figli subivano, con uomini che tra l’altro erano anche gia sposati. Tutto ciò non faceva parte di una vocazione religiosa, ma del culto che praticavano  “Fundamentalist Church of Jesus Christ of Latter Day Saints” . 

” Secondo il rapporto del Dipartimento del Texas, abusare dei bambini nel ranch era un fatto usuale,  12 ragazzine tra i 12 e i 15 anni  erano unite “spiritualmente” con uomini molto più anziani di loro, e anche questo rientrava nella normalità(all’interno del ranch). Il rapporto dice anche che 7 di quelle 12 ragazzine partorirono uno o più bambini da quelle relazioni  “spirituali”. Un porta voce delle famiglie del ranch che appartengono alla Fundamentalist Church of Jesus Christ of Latter Day Saints”, respinge le conclusioni del rapporto degli agenti e mette in dubbio ciò che è stato accertato.

Willie Jessop, portavoce del ranch, dichiarò che la relazione degli agenti  era “un tentativo disperato degli  assistenti sociali e degli agenti per giustificare le loro barbare azioni del 3 aprile.” I bambini sono stati portati via dal ranch e presi in custodia dal tribunale. Il portavoce aggiunge dicendo che “Nel rapporto non c’è niente, stanno cercando di giustificare le loro azioni infondate.” La setta “Fundamentalist Church of Jesus Christ of Latter Day Saints” fu fondata da due mormoni scomunicati, si scisse dalla corrente principale che le univa alla Chiesa mormone (1890)che rifiutava la poligamia, ed è per questo che spesso si trovano in battagli legali e pubbliche per la  pratica della stessa.

Tutto sembra essere partito da una telefonata che al principio sembrava uno scherzo di cattivo gusto. Una ragazzina telefonò disse di fare parte della setta e che loro, i bambini, in questo posto venivano abusati. Partirono le indagini, e le squadre speciali del Texsas intervennero con un bliz, che gli permise di portare via 439 bambini. L’operazione attrasse l’attenzione nazionale per settimane. Il tribunale mise in cura i bambini abusati e diede disposizione che fossero dati in affidamento ad altre famiglie. Le stesse si recarono in tribunale protestando e chiedendo che i loro figli facessero ritorno a casa. 

Il Texsas, la Suprema Corte e la Corte d’Appello hanno deliberato che il bliz è stato troppo precipitoso, che non ci sono gli elementi sufficenti che possano portare in evidenza gli abusi sessuali e che non ci stono stati  motivi validi portare via i bambini dal ranch. Tutti i bambini, tranne uno ha fatto ritorno alle proprie famiglie, e si indaga se all’origine dell’abuso invece non ci sia stata una beffa. Dopo il bliz, comunque la giuria nell’Eldorado accusò 12 uomini che vivevano nel ranch di bigamia e abuso sessuale di  un minore. Alle bambine e hai bambini fu fatto frequentare  un “corso” per educarli sul normale  sviluppo psicosessuale e a come identificare un abuso sessuale e denunciarlo.

Nel frattempo , l’agenzia Welfare, comunica che :424 bambini sono stati ritenuti non abusati, mentre 15 casi rimangono ancora aperti. Patrick Crimmins, un portavoce dell”agenzia di stato, ha detto che nella relazione è specificato il motivo dell’irruzione avvenuta nel ranch il 3 aprile: ”L’operazione aveva come scopo salvare dei bambini dagli abusi sessuali, l’intervento da parte degli agenti non era mirato allo scopo di togliere dei bambini alle loro famiglie e fargli fare cure terapeutiche.”

La setta “Fundamentalist Church of Jesus Christ of Latter Day Saints” fu fondata da Warren Jeffs, ed era sotto controllo dagli agenti da tempo.

 La polizia non è riuscita a risalire alla famiglia di molti di questi minorenni.

Altre 140 donne sono letteralmente scappate dal ranch, prima del blitz della polizia, innescato dalla telefonata di una ragazzina sedicenne che viveva in quella tenuta.

La chiesa dei mormoni ci ha tenuto a precisare di non aver nulla a che fare con questa setta!

 (The New York Times)

http://blog.libero.it/NONNAFRA/7905534.html

Older Posts »