Mirabilissimo100’s Weblog

settembre 15, 2011

EDIMBURGO:FRATELLI FANNO SESSO-ORA RISCHIANO IL CARCERE

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , , — mirabilissimo100 @ 2:02 am

LEGGO.IT

FRATELLI FANNO SESSO: ORA
RISCHIANO IL CARCERE -FOTO

 

Martedì 13 Settembre 2011 – 13:54
Ultimo aggiornamento: 17:50
                  

Kirsty e Richard Finlayson

EDIMBURGO – Rischiano la prigione i due fratelli sorpresi a fare sesso in un ascensore della stazione ferroviaria di Motherwell, in Scozia. Kirsty e Richard Finlayson, di 18 e 21 anni, sono stati cacciati di casa dai genitori, infuriati per l’accaduto. Prima di andarsene, in preda ad un raptus, i due hanno fracassato le finestre dei vicini di casa, un gesto che costerà loro un processo per vandalismo. Gli abitanti di Rigside, piccolo centro nelle campagne del Lankarshire, sono rimasti sconvolti dalla notizia del rapporto incestuoso, definito dai più “disgustoso”. 

Guarda le foto sul Sun

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

http://www.leggo.it/articolo.php?id=138480

GERMANIA: VIOLENTA LA FIGLIA PER 34 ANNI-DA LEI 3 BAMBINI

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , — mirabilissimo100 @ 2:00 am

GERMANIA, VIOLENTA LA FIGLIA
PER 34 ANNI: DA LEI 3 BAMBINI

 
Martedì 13 Settembre 2011 – 14:59
Ultimo aggiornamento: 15:02
 
 

BERLINO – La procura di Norimberga-Fuerth accusa un 69enne bavarese di avere abusato sessualmente, per 34 anni, della figlia, con cui avrebbe avuto tre bambini. L’uomo è agli arresti dallo scorso marzo. Secondo l’accusa le violenze sarebbero iniziate quando la vittima aveva 12 o 13 anni. Il padre, oggi pensionato, l’avrebbe costretta a subire rapporti sessuali con percosse e minacce. Dagli abusi sarebbero nati tre bambini, tutti disabili, due dei quali sono morti poco dopo la nascita. La donna, che attualmente ha 46 anni, viveva nella casa di famiglia sotto stretto controllo del padre, che le avrebbe impedito qualsiasi relazione al di fuori dell’ambito domestico. Il genitore della vittima, che ammette una relazione incestuosa ma consensuale, è accusato di violenza sessuale in almeno 497 casi.

http://www.leggo.it/articolo.php?id=138490

PAKISTAN: ATTENTATO CONTRO SCUOLABUS-MORTI 4 BAMBINI

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , , , — mirabilissimo100 @ 1:58 am

Pakistan. Attentato a scuolabus

14-09-2011

 
 

ISLAMABAD. Quattro bambini sono stati uccisi nell’odioso attacco che i talebani pachistani hanno compiuto ieri contro uno scuolabus alla periferia di Peshawar, nel nord ovest del Pakistan.

Il terribile attentato – nel quale è morto anche l’autista dello scuolabus – è avvenuto nell’area di Matani, che confina con le aree tribali pashtun parzialmente controllate dagli islamici.

Alcune ore dopo l’azione, un portavoce del Tehrik-e-Taleban Pakistan (Ttp), il principale gruppo talebano pachistano, ha rivendicato l’azione giustificandola come una rappresaglia contro la milizia locale pro governativa che si oppone alla presenza dei militanti sul territorio. Già in passato, i fondamentalisti avevano lanciato azioni punitive contro la popolazione locale, ma è la prima volta che hanno preso di mira un mezzo con bambini a bordo.

Sullo scuolabus viaggiavano circa una ventina di scolari dai 9 ai 14 anni di un istituto privato di Peshawar.

Stavano rincasando dopo le lezioni quando sono stati attaccati da un gruppo di militanti pesantemente armati.

La polizia ha riferito che hanno aperto il fuoco all’impazzata contro il veicolo, lanciando anche una granata.

Si sono poi facilmente dileguati nell’abitato. Circa 14 studenti e alcuni adulti sono stati feriti in diversa misura.

In una telefonata ai giornalisti, il responsabile del Ttp per la regione di Khyber e Darra Adamkhel, ha detto che i militanti “hanno voluto punire la comunità tribale locale che si era schierata a fianco del governo nonostante i ripetuti avvertimenti”.

“Continueremo a colpire questa gente in futuro”, ha avvertito. Già lo scorso giugno sempre a Matani, che sorge a 20 chilometri a sud di Peshawar, sei persone erano morte nell’esplosione di una bomba piazzata a una fermata del bus e azionata a distanza.

Mentre lo scorso marzo, i talebani avevano attaccato un corteo funebre nel villaggio di Dezai, situato nello stesso distretto, uccidendo oltre 40 persone.

Anche in quel caso il massacro era legato alla presenza di appartenenti ad una “lashkar”, come sono chiamate le milizie locali.

Secondo gli esperti, l’area di Matani è usata per le scorrerie dei talebani del clan tribale degli “afridi” che dominano la vicina regione di Dara Adamkhel e per lanciare azioni a Peshawar.

Nella zona, molto arretrata economicamente, opera una “lashkar” locale finanziata e armata dall’esercito di Islamabad con il compito di opporsi ai militanti islamici.

Si spiegano così le sanguinose e sempre più cruente rappresaglie contro le “jirga” (riunioni degli anziani del villaggio) e altre cerimonie pubbliche, compresi matrimoni e funerali.

http://www.americaoggi.info/2011/09/14/26665-pakistan-attentato-scuolabus