Mirabilissimo100’s Weblog

febbraio 4, 2016

GIUSEPPE E ANSENETH SONO GESU’ E MARIA MADDALENA?

Filed under: Senza Categoria — mirabilissimo100 @ 7:40 am

GIUSEPE E ASENETH SONO GESU’ E MARIA MADDALENA?

IL LIBRO DI SIMCHA JACOBOVIC DOVE SVELA CHE IL LIBRO DI JOSEPH E ANSENETH, UN ROMANZO EBRAICO, NASCONDE IL MATRIMONIO DI GESU’ CON MARIA MADDALENA!
————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————
La bufala che Gesù fu padre e marito
novembre 18, 2014
Un nuovo libro afferma che Gesù sposò Maria Maddalena ed ebbe due figli da lei. Il libro, intitolato “The Lost Gospel” (Il Vangelo Perduto) sostiene anche che Gesù scampò a un tentativo di assassinio all’età di venti anni, e che fosse legato a delle potenti figure politiche dell’impero romano.
Il libro è opera di Simcha Jacobovici, scrittore e produttore israelo-canadese, e di Barrie Wilson, docente di studi religiosi all’Università di York a Toronto. Segue il filone, iniziato col Codice Da Vinci e L’ultima tentazione di Cristo, nel quale Gesù sarebbe stato marito di Maria Maddalena.
“Quello di cui il Vaticano aveva paura – e che Dan Brown solo sospettava – è diventato realtà”, è l’inizio del libro. “Ora ci sono prove scritte secondo cui Gesù era sposato con Maria Maddalena ed ebbero figli insieme”, continua.
Le prove, secondo gli autori, giacciono in un manoscritto che “stava prendendo la polvere nella British Library”.
Scritto su pergamena in siriaco, una lingua mediorientale vicina all’aramaico, il testo è noto nella traduzione inglese come “La storia ecclesiastica di Zaccaria Scolastico”. Venne comprato dal British Museum nel 1847 da un monastero egiziano, e venti anni fa venne trasferito nella British Library.
Secondo Wilson e Jacobovici, il manoscritto di 29 capitoli è niente meno che una copia del VI secolo d.C. di un vangelo sconosciuto.
Riprendendo dove Matteo, Marco, Luca e Giovanni lasciarono, questo quinto vangelo perduto racconterebbe come Gesù “si sposò, ebbe relazioni sessuali e fece figli”, scrivono gli autori. “Prima che qualcuno tiri fuori le sue credenze teologiche, tenete in mente che non stiamo attaccando la teologia di nessuno. Stiamo riportando un testo”, aggiungono.
Il problema è che questo testo, lungi dall’essere un manoscritto dimenticato coperto di polvere, non menziona nemmeno Gesù e Maria Maddalena.
“È un testo antico molto noto, spesso chiamato Giuseppe e Aseneth. La maggior parte degli studiosi lo considera una storia ebraica, sebbene venne forse curata o addirittura scritta dai cristiani”, spiega Greg Carey, professore del Nuovo Testamento alla Lancaster Theological Seminary.
Carey fa notare che diverse traduzioni sono disponibili agli studiosi da molto tempo. “Un mio amico fa addirittura tradurre questo testo in un corso intermedio di greco per gli studenti universitari. In altre parole, non so se il manoscritto in questione sia nuovo, ma i contenuti sono ampiamente conosciuti”.
Mark Goodacre, docente di Nuovo Testamento e Origini cristiani all’Università di Duke, aveva creato un sito su Giuseppe e Aseneth già nel 1999. “Il testo di Giuseppe e Aseneth è molto conosciuto da tanto tempo. Il documento della British Library è una traduzione siriaca del testo greco – e viene indicato come tale. E il testo non ha assolutamente niente a che fare con Gesù e Maria Maddalena”, dice Goodacre.
Invece, Wilson e Jacobovici hanno interpretato il racconto del personaggio del Vecchio Testamento, Giuseppe, e della sua moglie egiziana, Aseneth, come un resoconto cifrato della relazione di Gesù con Maria Maddalena.
La chiave sarebbe un passaggio tradotto in un altro modo che racconta la cerimonia del matrimonio della coppia. Venne celebrata dal faraone d’Egitto stesso, che dice a Aseneth: “Benedetta sei tu dal Signore Dio di Giuseppe, perché lui è il primogenito di Dio, e tu sarai chiamata la Figlia di Dio Più Alta e la sposa di Giuseppe ora e per sempre”. Il testo poi rivela che “Giuseppe aveva un rapporto con Aseneth… E Aseneth concepì da Giuseppe e partorì Manasseh e suo fratello Ephraim nella casa di Giuseppe”.
Così il manoscritto fornisce le prime prove di Gesù come marito e padre.
“Sono felice di sentire che il nome di Gesù in verità era Giuseppe, me lo ero sempre chiesto”, dice Robert Eisenman, autore di ‘Giacomo il fratello di Gesù’ e ‘Il codice del Nuovo Testamento’. “Comunque, Giuseppe e Asaneth è semplicemente quello che dice di essere, un libro apocrifo riguardo la relazione di Giuseppe con la figlia della sacerdotessa egiziana di On (Eliopoli), Asaneth, nel Vecchio Testamento. Non contiene significati nascosti o interpretazioni esoteriche”.
Non è la prima volta che Jacobovici fa degli annunci controversi. Tra le sue “scoperte” più dibattute ci sono i chiodi che crucifissero Gesù e l’identificazione della Tomba di Gesù e della sua famiglia nel sobborgo di Talpiot a Gerusalemme.
“Jacobovici aveva già fatto alcune bizzarre dichiarazioni, ma quest’ultima potrebbe essere quella più incredibile”, dice Goodacre.
L’idea che Gesù potrebbe essersi sposato era stata già avanzata. L’anno scorso la professoressa di Harvard Karen L. King svelò il “Vangelo della moglie di Gesù”: un papiro grande quanto un biglietto da visita scritto in copto e contenente un testo che si riferisce a Gesù come se fosse sposato. La datazione al carbonio indica che il papiro risale all’incirca all’ottavo secolo.
“Non abbiamo prove che Gesù fosse sposato o padre. Questo non vuol dire che non sia possibile. Tuttavia, i vangeli forniscono una forte impressione che Gesù fosse celibe e incoraggiasse chi lo seguiva e condurre delle vite da celibi. Non abbiamo motivo di credere diversamente”, dice Carey.
Eisenman si spinge oltre: “Prima di parlare di ‘Gesù’ come sposato e padre di due figli, dobbiamo prima essere convinti che ci sia un ‘Gesù’, o almeno uno simile a quello rappresentato nei Vangeli del quale siamo tutti così affascinati”.
“La sola ragione per cui questo tipo di scrittori si fissano con Maria Maddalena come moglie o consorte e madre dei suoi figli, è che lei era l’unica altra donna fondamentalmente menzionata nei Vangeli e non hanno idea di chi potrebbe essere stata e/o cosa farne”.
————————————————————————————————————————————————————————————
Gesù sposato con la Maddalena? Una tesi che non convince Posted By emanuele On 13 novembre 2014 @ 12:00 In Storia Antica | 2 Comments

A volte ritornano. Certe tesi campate per aria, o quasi, rispuntano. Indifferenti alle smentite, alle confutazioni più scientifiche. Dan Brown ha lasciato il segno. E così, anche andando a pescare testi precedenti e finora non considerati, si ricicla la vecchia tesi di Gesù ammogliato con Maria Maddalena. Secondo quanto scritto in un lungo articolo de La Stampa di Torino la tesi «continua a crescere e decine di seri studiosi vi si stanno dedicando senza pregiudizi».

di Maurizio Caverzan per “il Giornale” del 12 novembre 2014

La fonte principale è «un libro scritto nel 570 in siriaco su pergamena, e ora custodito alla British Library», che narra la storia di Joseph e Aseneth, due giovani sposi dell’epoca di Gesù. Secondo Simcha Jacobovici, giornalista investigativo israeliano che scrive anche sul New York Times, e Barrie Wilson, professore di ricerche religiose a Toronto, che hanno a lungo studiato e decodificato i riferimenti cristiani contenuti nel manoscritto, dietro i due giovani si possono riconoscere Gesù e Maddalena.

«Credo che se Gesù fosse stato sposato gli evangelisti non avrebbero avuto alcuna difficoltà a scriverlo – premette il teologo Vito Mancuso – Il fatto non avrebbe in alcun modo inficiato la sua divinità. Non è stato scritto semplicemente perché non era vero. Quanto alle presunte rivelazioni, non conosco il testo cui fa riferimento La Stampa, ma il solo fatto che sia del 570 lo rende davvero poco attendibile».

Tuttavia, secondo i due studiosi basta anche una lettura attenta dei vangeli per cogliere che la Maddalena assiste alla crocifissione, alla sepoltura e alla scoperta della tomba vuota. Lava il corpo di Gesù, pratica consentita solo alle mogli o agli uomini, ed è la prima persona cui Gesù si rivolge una volta risorto.

«È vero – osserva ancora Mancuso – se si legge il vangelo di Luca ci si accorge che Gesù aveva anche donne tra i suoi discepoli e che, tra queste, Maria Maddalena era la prediletta, come Giovanni e Pietro erano i preferiti tra gli apostoli. Nella Chiesa c’è una scuola tradizionalista che tende a ridurre l’elemento femminile contenuto nei vangeli. Ma da questo a dire che Maddalena fosse moglie di Gesù ne passa parecchio. Sono due letture opposte, entrambe estreme ed entrambe non corrette».

VUOI SAPERNE DI PIU’? LEGGI STORIA IN RETE!

Anche Giovanni Maria Vian, direttore dell’Osservatore romano sottolinea la scarsa attendibilità del testo di riferimento. «Se si confonde la storia di Giuseppe e Aseneth – una storia popolare e romanzesca attinta alla figura biblica di Giuseppe, figlio di Giacobbe – con Gesù e Maddalena, significa che si è perso ogni contatto con il codice per eccellenza che è la Bibbia. Non esistono fonti né giudaiche né cristiane né pagane che parlino di un Gesù sposato. Il tema del celibato di Cristo – conclude il direttore del quotidiano della Santa Sede – è così scandagliato dal dibattito scientifico che non avrebbe potuto resistere fino ad oggi».

Eppure le citazioni e i riferimenti ai vangeli apocrifi o gnostici ricicciano periodicamente. Come se la scelta dei quattro canonici fosse un’imposizione d’autorità della Chiesa per nascondere qualcosa. E non, come osserva il vaticanista Andrea Tornielli, «il riconoscimento attraverso il canone muratoriano della credibilità dei quattro testi già in uso presso le prime comunità cristiane».

I vangeli canonici sono di Giovanni e Matteo, due apostoli, di Luca, discepolo di Paolo, e di Marco, discepolo di Pietro. Gli apocrifi invece arrivano nei secoli successivi.

«Si tende a mettere in discussione l’autenticità dei vangeli scritti pochi decenni dopo la morte di Gesù, ma si è disposti a dare credito a un testo di oltre cinque secoli successivo», osserva ironicamente Lucetta Scaraffia, storica e giornalista attenta ai temi della donna e della sessualità nella Chiesa. «Nei vangeli Gesù tratta le donne in modo davvero rivoluzionario. Apprezza quelle di malaffare perché espressione di sete d’amore che però devono rivolgere a Dio. Per questo Maddalena ha un ruolo importante e per questo Gesù affida alla samaritana che ha avuto cinque mariti l’annuncio della sua identità.

Accreditare il fatto che Gesù fosse sposato – prosegue Scaraffia – è un modo per ridurre la portata rivoluzionaria del discorso che fa nei confronti delle donne. Si dice: la Chiesa ci nasconde che Gesù era sposato perché vuole reprimere e demonizzare la sessualità. Sono discorsi ridicoli», conclude la studiosa.  Altrettanto secco è il sociologo Massimo Introvigne: «Siamo davanti a un’operazione folcloristica cui certi ambienti inglesi non sono estranei. Usare un documento del sesto secolo per pretendere di dire qualcosa di attendibile su Gesù è come voler accreditare una scoperta inedita su Enrico VIII basandosi su un documento scritto due giorni fa.

Con l’aggravante che tra l’epoca di Cristo e il 570 non esistevano gli strumenti scientifici che ci sono oggi. Il risultato sarebbe una prevedibile e sonora risata. L’unico interesse che può avere quel manoscritto – taglia corto Introvigne – può riguardare un’indagine sulle idee e i contenuti che animavano i circoli eretici del VI secolo. Niente più».

http://www.storiainrete.com/9650/storia-antica/gesu-spostato-con-la-maddalena-una-tesi-che-non-convince/

———————————————————————————————————————————————————-

Another Jesus and Mary Magdalene Hoax

11/10/2014 10:06 am ET | Updated Jan 10, 2015

http://www.huffingtonpost.com/greg-carey/jacobovici-the-lost-gospel_b_6133118.html

———————————————————————————————————————————-

Review of “The Lost Gospel” by Jacobovici and Wilson

Posted on November 10, 2014 by bobcargill (@xkv8r)

http://robertcargill.com/2014/11/10/review-of-the-lost-gospel-by-jacobovici-and-wilson/

———————————————————————————————————————————————-

http://markgoodacre.org/aseneth/

The Aseneth
Home Page
by Dr Mark Goodacre
Duke University

Welcome to The Aseneth Home Page, the web site devoted to Joseph and Aseneth, a Pseudepigraphical tale told about the Biblical Patriarch Joseph and his Egyptian wife Aseneth. You will find here an introduction, translation, bibliography and links. The site was created in 1999 to coincide with a University of Birmingham course. It was last updated in October 2013 to include links to several newly available texts and translations.

————————————————————————————————————————————————————————————————————————————–

http://www.dailymail.co.uk/news/article-2827310/Jesus-married-prostitute-Mary-Magdalene-two-children-lost-gospel-reveals.html

——————————————————————————————————————————————————————————————————————————–

http://www.telegraph.co.uk/news/religion/11225598/Lost-gospel-claims-Jesus-and-Mary-were-married-and-had-children.html

———————————————————————————————————————————————————————————————————————————

Simcha Jacobovici
Regista
Data di nascita: 4 aprile 1953 (età 62), Petah Tiqwa, Israele

————————————————————————————————————————————————————————————————————————————

Melanie McDonagh: This ‘Lost Gospel’ is just drivel for the credulous

http://www.standard.co.uk/comment/comment/melanie-mcdonagh-this-lost-gospel-is-just-drivel-for-the-credulous-9856218.html

——————————————————————————————————————————————————————————

Review of “The Lost Gospel” by Jacobovici and Wilson

http://robertcargill.com/2014/11/10/review-of-the-lost-gospel-by-jacobovici-and-wilson/

The Lost Gospel: Decoding the Ancient Text that Reveals Jesus’ Marriage to …

Di Simcha Jacobovici,Barrie Wilson

https://books.google.it/books?id=mGvcBAAAQBAJ&q=Son+of+God&hl=it#v=onepage&q&f=false

http://michaeljkruger.com/was-jesus-married-with-children-here-we-go-again/

https://suburbanbanshee.wordpress.com/2014/11/12/joseph-and-asenath-has-nothing-to-do-with-mary-magdalene/

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: