Mirabilissimo100’s Weblog

gennaio 20, 2017

SIRIA/Assad: Chi sostiene il terrorismo adesso non pianga perché è causa delle sofferenze dei siriani

Filed under: Senza Categoria — mirabilissimo100 @ 4:41 pm

Assad: Chi sostiene il terrorismo adesso non pianga perché è causa delle sofferenze dei siriani

Assad: Chi sostiene il terrorismo adesso non pianga perché è causa delle sofferenze dei siriani

Nella prima intervista concessa ad una Tv giapponese, TBS, dall’inizio della crisi, Assad ha affrontato anche la questione del summit sulla Siria ad Astana che, ha precisato, il suo primo scopo è ottenere una tregua duratura in tutto il paese.

Nel corso di una sua intervista al canale televisivo giapponese “TBS”, al-Assad ha dichiarato che la conferenza di Astana darà la priorità al cessate il fuoco per proteggere la vita delle persone e per consentire l’accesso degli aiuti umanitari.

Inoltre, Assad ha precisato che non è chiaro se la conferenza affronterà qualsiasi dialogo politico “perché non è chiaro finora chi prenderà parte.”

Il leader siriano ha spiegato che la conferenza sarà una sorta di colloqui tra il governo e i gruppi armati per raggiungere un cessate il fuoco e permettergli di unirsi al processo di  riconciliazione in Siria, “ciò significa deporre le armi e ottenere amnistia del governo.”

Alla domanda se egli ammetterà la discussione sulla formazione di un governo di transizione nel corso della conferenza, Assad ha risposto che tutti i problemi saranno discussi, a condizione che si basino sulla Costituzione.

Per quanto riguarda i cambiamenti di Donald Trump, che oggi entrerà in carica di Presidente degli Stati Uniti, Assad li ha definiti “molto importanti”, come la priorità nella lotta contro il terrorismo, sperando che la prossima amministrazione nordamericana sarà onesto a questo proposito.

In merito alla possibilità di accettare il coordinamento con attori come la Turchia, i curdi e gli Stati Uniti nella guerra contro l’ISIS, il presidente al-Assad ha detto l’ISIS è stato formato nel 2006 in Iraq, sotto la supervisione degli Stati Uniti e la Turchia è direttamente coinvolta nel contrabbando di petrolio con il gruppo terroristico, di conseguenza, non possono attuare una vera e propria guerra contro il l’ISIS, né la Turchia né gli Stati Uniti. L’ultimo esempio più notevole è l’attacco a Palmira, perpetrato un paio di settimane fa, ha ribadito.

Sulle tragedie umanitarie ad Aleppo e se fossero inevitabili, Assad ha sottolineato che coloro i quali avevano accusato la Russia e la Siria di bombardare o commettere crimini sono gli stessi che avevano sostenuto i terroristi. Chiedendosi: “Hanno presentato alcuna prova del fatto che la Siria e la Russia hanno ucciso i civili? ”

Assad ha assicurato che Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia, Turchia, Qatar, Arabia Saudita e altri paesi hanno sostenuto direttamente i terroristi in Siria e quindi non hanno diritto di lamentarsi per le sofferenze dei cittadini siriani in quanto sono stati il motivo delle loro sofferenze nel corso degli ultimi sei anni, aggiungendo: “il nostro dovere come governo, secondo la Costituzione e la legge e il nostro impegno morale verso i cittadini siriani, è la liberazione dai terroristi.”

Circa l’uso di armichimiche, il presidente al-Assad ha affermato l’impossibilità che il governo siriano le abbia usate, specificando che il governo siriano aveva firmato nel 2013 la Convenzione sulla proibizione delle armi chimiche rinunciando al suo arsenale chimico.

Per quanto riguarda la sua responsabilità nei confronti dei rifugiati e degli sfollati in qualità di Presidente, ha sottolineato che i funzionari siriani stanno facendo ogni sforzo per sbarazzarsi dei terroristi che hanno creato la tragedia dei rifugiati, compresi i bambini che non hanno nulla a che fare con la guerra e non hanno appartenenza politica, per stabilizzare la Siria, questo indica che l’Occidente è parte del problema dei rifugiati e attraverso l’embargo che impone con i suoi alleati i  siriani sono stati privati dei loro bisogni di base.

Alla domanda se egli è disposto a dimettersi come una scelta per realizzare la riconciliazione, Assad ha risposto che “è il popolo siriano a decidere in questo senso e tutti coloro che vogliono la partenza del presidente devono andare alle urne, perché né il governo né l’opposizione hanno il diritto di decidere.”

Per quanto riguarda il ruolo che il Giappone può svolgere nel portare la pace e ricostruire la Siria, Assad ha osservato: “Il Giappone ha violato la legge internazionale, chiedendo la partenza del presidente siriano, si è unito all’assedio imposto al popolo siriano e non sa che cosa accade dal momento che non ha ambasciata e ottiene le informazioni dai paesi occidentali. In questo modo non può prendere parte alla ricostruzione della Siria. Ma può farlo in conformità con il diritto internazionale e la sovranità della Siria.”

Inoltre, al-Assad ha ripetuto che “coalizione guidata dagli Stati Uniti” non ha ottenuto nulla dai suoi attacchi contro l’ISIS, sostenendo che dopo l’intervento russo contro a settembre 2015, ha cominciato a retrocedere.

“La Coalizione ha distrutto le infrastrutture dei siriani che sono state costruite nel corso degli ultimi 70 anni”, ha ricordato.

Circa il piano di ricostruzione della Siria, Assad ha riferito che “prima della fine della crisi abbiamo avviato i piani nella periferia di Damasco e stiamo attualmente progettando di ricostruire nuovi quartieri ad Aleppo e in altre città.”

Assad ha concluso: “Quello che conta dopo la crisi è la riabilitazione delle persone che sono state sotto il controllo di ISIS e al-Nosra per anni e sono state influenzate dall’ideologia wahhabita.

Fonte: TBS – SANA
http://www.lantidiplomatico.it/dettnews-assad_chi_sostiene_il_terrorismo_adesso_non_pianga_perch__causa_delle_sofferenze_dei_siriani/8_18647/
Advertisements

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: