Mirabilissimo100’s Weblog

febbraio 18, 2017

L’UOMO HA UNA SOLA VITA TERRENA SECONDO LA SACRA BIBBIA SECONDA PARTE

Filed under: Senza Categoria — mirabilissimo100 @ 7:04 am

 

 

Il Giudizio Universale
————————————————————————————————————————————————–

IL NUOVO TESTAMENTO INSEGNA CHE OGNI UOMO E’ UNICO

 
Gesù disse che nel giorno del Giudizio risusciteranno tutti gli uomini vissuti sulla terra, i quali è chiaro che sono vissuti una sola vita, e ogni uomo è unico.
Matteo 12: 41-42;
12:41 I Niniviti compariranno nel giudizio con questa generazione e la condanneranno, perché essi si ravvidero alla predicazione di Giona; ed ecco, qui c’è più che Giona!
12:42 La regina del mezzogiorno comparirà nel giudizio con questa generazione e la condannerà; perché ella venne dalle estremità della terra per udire la sapienza di Salomone; ed ecco, qui c’è più che Salomone!

Matteo 13: 36-43;
13:36 Allora Gesù, lasciate le folle, tornò a casa; e i suoi discepoli gli si avvicinarono, dicendo: “Spiegaci la parabola delle zizzanie nel campo”.
13:37 Egli rispose loro: “Colui che semina il buon seme è il Figlio dell’uomo;
13:38 il campo è il mondo; il buon seme sono i figli del regno; le zizzanie sono i figli del maligno;
13:39 il nemico che le ha seminate, è il diavolo; la mietitura è la fine dell’età presente; i mietitori sono angeli.
13:40 Come dunque si raccolgono le zizzanie e si bruciano con il fuoco, così avverrà alla fine dell’età presente.
13:41 Il Figlio dell’uomo manderà i suoi angeli che raccoglieranno dal suo regno tutti gli scandali e tutti quelli che commettono l’iniquità,
13:42 e li getteranno nella fornace ardente. Lì sarà il pianto e lo stridor dei denti.
13:43 Allora i giusti risplenderanno come il sole nel regno del Padre loro. Chi ha orecchi [per udire] oda.

 
Matteo 16: 27; Perché il Figlio dell’uomo verrà nella gloria del Padre suo, con i suoi angeli, e allora renderà a ciascuno secondo l’opera sua.
 
Matteo 24: 30-31;
24:30 Allora apparirà nel cielo il segno del Figlio dell’uomo; e allora tutte le tribù della terra faranno cordoglio e vedranno il Figlio dell’uomo
  venire sulle nuvole del cielo con gran potenza e gloria.
24:31 E manderà i suoi angeli con gran suono di tromba per riunire i suoi eletti dai quattro venti, da un capo all’altro dei cieli.
 
Matteo 25: 30-31;
25:31 “Quando il Figlio dell’uomo verrà nella sua gloria con tutti gli angeli, prenderà posto sul suo trono glorioso.
25:32 E tutte le genti saranno riunite davanti a lui ed egli separerà gli uni dagli altri, come il pastore separa le pecore dai capri;
25:33 e metterà le pecore alla sua destra e i capri alla sinistra.
 
 Giovanni 5: 24-29;
5:24 In verità, in verità vi dico: chi ascolta la mia parola e crede a colui che mi ha mandato, ha vita eterna; e non viene in giudizio, ma è passato dalla morte alla vita.
5:25 In verità, in verità vi dico: l’ora viene, anzi è già venuta, che i morti udranno la voce del Figlio di Dio; e quelli che l’avranno udita, vivranno.
5:26 Perché come il Padre ha vita in sé stesso, così ha dato anche al Figlio di avere vita in sé stesso;
5:27 e gli ha dato autorità di giudicare, perché è il Figlio dell’uomo.
5:28 Non vi meravigliate di questo; perché l’ora viene in cui tutti quelli che sono nelle tombe udranno la sua voce e ne verranno fuori;
5:29 quelli che hanno operato bene, in risurrezione di vita; quelli che hanno operato male, in risurrezione di giudizio.

———————————————————————————————————————————————————————————–
In Ebrei c’è un passo che toglie ogni dubbio sull’inesistenza della reincarnazione.
Ebrei 9:27, che dice che è stabilito che ciascuno di noi muoia una sola volta, dopo di ché viene il giudizio – non la reincarnazione o la rinascita ciclica. Verrà il giorno in cui tutti compariremo davanti a Dio. Egli ci porrà questa unica domanda: “Che ne hai fatto del dono di Dio offertati attraverso Gesù Cristo?”.
 
Ebrei 9: 24-28;
9:24 Infatti Cristo non è entrato in un luogo santissimo fatto da mano d’uomo, figura del vero; ma nel cielo stesso, per comparire ora alla presenza di Dio per noi;
9:25 non per offrire sé stesso più volte, come il sommo sacerdote, che entra ogni anno nel luogo santissimo con sangue non suo.
9:26 In questo caso, egli avrebbe dovuto soffrire più volte dalla creazione del mondo; ma ora, una volta sola, alla fine dei secoli, è stato manifestato per annullare il peccato con il suo sacrificio.
9:27 Come è stabilito che gli uomini muoiano una volta sola, dopo di che viene il giudizio,
9:28 così anche Cristo, dopo essere stato offerto una volta sola per portare i peccati di molti, apparirà una seconda volta, senza peccato, a coloro che lo aspettano per la loro salvezza.

———————————————————————————————————————————————
 
GESU’ HA SVELATO COME E’ L’ALDILA’

Gesù insegna che l’uomo ha una sola vita terrena, e dopo la morte passa nell’aldilà, e secondo le sue opere va in Paradiso o all’Inferno.
Luca 16: 19-31;
 
16:19 “C’era un uomo ricco, che si vestiva di porpora e di bisso, e ogni giorno si divertiva splendidamente;
16:20 e c’era un mendicante, chiamato Lazzaro, che stava alla porta di lui, pieno di ulceri,
16:21 e bramoso di sfamarsi con quello che cadeva dalla tavola del ricco; e perfino i cani venivano a leccargli le ulceri.
16:22 Avvenne che il povero morì e fu portato dagli angeli nel seno di Abraamo; morì anche il ricco, e fu sepolto.
16:23 E nel soggiorno dei morti, essendo nei tormenti, alzò gli occhi e vide da lontano Abraamo, e Lazzaro nel suo seno;
16:24 ed esclamò: “Padre Abraamo, abbi pietà di me, e manda Lazzaro a intingere la punta del dito nell’acqua per rinfrescarmi la lingua, perché sono tormentato in questa fiamma”.
16:25 Ma Abraamo disse: “Figlio, ricòrdati che tu nella tua vita hai ricevuto i tuoi beni e che Lazzaro similmente ricevette i mali; ma ora qui egli è consolato, e tu sei tormentato.
16:26 Oltre a tutto questo, fra noi e voi è posta una grande voragine, perché quelli che vorrebbero passare di qui a voi non possano, né di là si passi da noi”.
16:27 Ed egli disse: “Ti prego, dunque, o padre, che tu lo mandi a casa di mio padre,
16:28 perché ho cinque fratelli, affinché attesti loro queste cose, e non vengano anche loro in questo luogo di tormento”.
16:29 Abraamo disse: “Hanno Mosè e i profeti; ascoltino quelli”.
16:30 Ed egli: “No, padre Abraamo; ma se qualcuno dai morti va a loro, si ravvedranno”.
16:31 Abraamo rispose: “Se non ascoltano Mosè e i profeti, non si lasceranno persuadere neppure se uno dei morti risuscita””.
 
Luca 13: 22-30;
13:22 Egli attraversava città e villaggi, insegnando e avvicinandosi a Gerusalemme.
13:23 Un tale gli disse: “Signore, sono pochi i salvati?” Ed egli disse loro:
13:24 “Sforzatevi di entrare per la porta stretta, perché io vi dico che molti cercheranno di entrare e non potranno.
13:25 Quando il padrone di casa si alzerà e chiuderà la porta, voi, stando di fuori, comincerete a bussare alla porta, dicendo: “Signore, aprici”. Ed egli vi risponderà: “Io non so da dove venite”.
13:26 Allora comincerete a dire: “Noi abbiamo mangiato e bevuto in tua presenza, e tu hai insegnato nelle nostre piazze!”
13:27 Ed egli dirà: “Io vi dico che non so da dove venite. Allontanatevi da me, voi tutti, malfattori”.
13:28 Là ci sarà pianto e stridor di denti, quando vedrete Abraamo, Isacco, Giacobbe e tutti i profeti nel regno di Dio e voi ne sarete buttati fuori.
13:29 E ne verranno da oriente e da occidente, da settentrione e da mezzogiorno, e staranno a tavola nel regno di Dio.
13:30 Ecco, vi sono degli ultimi che saranno primi e dei primi che saranno ultimi”.
 
Matteo 7: 21-23;
7:21 “Non chiunque mi dice: Signore, Signore! entrerà nel regno dei cieli, ma chi fa la volontà del Padre mio che è nei cieli.
7:22 Molti mi diranno in quel giorno: “Signore, Signore, non abbiamo noi profetizzato in nome tuo e in nome tuo cacciato demòni e fatto in nome tuo molte opere potenti?”
7:23 Allora dichiarerò loro: “Io non vi ho mai conosciuti; allontanatevi da me, malfattori!”
Matteo 8: 11-12;
 
8:11 E io vi dico che molti verranno da Oriente e da Occidente e si metteranno a tavola con Abraamo, Isacco e Giacobbe nel regno dei cieli,
8:12 ma i figli del regno saranno gettati nelle tenebre di fuori. Là ci sarà pianto e stridor di denti”.

 
———————————————————————————————————————————————————–
I SANTI VANNO DIRITTI IN PARADISO
Giovanni  14: 1-3;
14:1 “Il vostro cuore non sia turbato; abbiate fede in Dio, e abbiate fede anche in me!
14:2 Nella casa del Padre mio ci sono molte dimore; se no, vi avrei detto forse che io vado a prepararvi un luogo?
14:3 Quando sarò andato e vi avrò preparato un luogo, tornerò e vi accoglierò presso di me, affinché dove sono io, siate anche voi;
 
Scrive Paolo.
Filippesi 1: 21-26;
1:21 Infatti per me il vivere è Cristo e il morire guadagno.
1:22 Ma se il vivere nella carne porta frutto all’opera mia, non saprei che cosa preferire.
1:23 Sono stretto da due lati: da una parte ho il desiderio di partire e di essere con Cristo, perché è molto meglio;
1:24 ma, dall’altra, il mio rimanere nel corpo è più necessario per voi.
1:25 Ho questa ferma fiducia: che rimarrò e starò con tutti voi per il vostro progresso e per la vostra gioia nella fede,
1:26 affinché, a motivo del mio ritorno in mezzo a voi, abbondi il vostro vanto in Cristo Gesù.

 
2Corinzi 5: 1-11;
5:1 Sappiamo infatti che se questa tenda che è la nostra dimora terrena viene disfatta, abbiamo da Dio un edificio, una casa non fatta da mano d’uomo, eterna, nei cieli.
5:2 Perciò in questa tenda gemiamo, desiderando intensamente di essere rivestiti della nostra abitazione celeste,
5:3 se pure saremo trovati vestiti e non nudi.
5:4 Poiché noi che siamo in questa tenda, gemiamo, oppressi; e perciò desideriamo non già di essere spogliati, ma di essere rivestiti, affinché ciò che è mortale sia assorbito dalla vita.
5:5 Or colui che ci ha formati per questo è Dio, il quale ci ha dato la caparra dello Spirito.
5:6 Siamo dunque sempre pieni di fiducia, e sappiamo che mentre abitiamo nel corpo siamo assenti dal Signore
5:7 (poiché camminiamo per fede e non per visione);
5:8 ma siamo pieni di fiducia e preferiamo partire dal corpo e abitare con il Signore.
5:9 Per questo ci sforziamo di essergli graditi, sia che abitiamo nel corpo, sia che ne partiamo.
5:10 Noi tutti infatti dobbiamo comparire davanti al tribunale di Cristo, affinché ciascuno riceva la retribuzione di ciò che ha fatto quando era nel corpo, sia in bene sia in male.
5:11 Consapevoli dunque del timore che si deve avere del Signore, cerchiamo di convincere gli uomini; e Dio ci conosce a fondo, e spero che nelle vostre coscienze anche voi ci conosciate.
—————————————————————————————————————–
 
GESU’ E’ VENUTO A SALVARCI
Non è necessario reincarnarsi per diventare perfetti, infatti con la reincarnazione non si diventa perfetti,
per diventare perfetti occorre accettare Gesù come Unico Salvatore.
Giovanni 11: 25-26;
11:25 Gesù le disse: “Io sono la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muore, vivrà;
11:26 e chiunque vive e crede in me, non morirà mai.
Marco 16: 15-16;
16:15 E disse loro: “Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura.
16:16 Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi non avrà creduto sarà condannato.
 
Ebrei 10: 5-23;
10:5 Ecco perché Cristo, entrando nel mondo, disse: “Tu non hai voluto né sacrificio né offerta ma mi hai preparato un corpo;
10:6 non hai gradito né olocausti né sacrifici per il peccato.
10:7 Allora ho detto: “Ecco, vengo” (nel rotolo del libro è scritto di me) “per fare, o Dio, la tua volontà””.
10:8 Dopo aver detto: “Tu non hai voluto e non hai gradito né sacrifici, né offerte, né olocausti, né sacrifici per il peccato” 
 (che sono offerti secondo la legge),
10:9 aggiunge poi: “Ecco, vengo per fare la tua volontà”. Così, egli abolisce il primo per stabilire il secondo.
10:10 In virtù di questa “volontà” noi siamo stati santificati, mediante l’offerta del corpo di Gesù Cristo fatta una volta per sempre.
10:11 Mentre ogni sacerdote sta in piedi ogni giorno a svolgere il suo servizio e offrire ripetutamente gli stessi sacrifici che non possono mai togliere i peccati,
10:12 Gesù, dopo aver offerto un unico sacrificio per i peccati, e per sempre, si è seduto alla destra di Dio,
10:13 e aspetta soltanto che i suoi nemici siano posti come sgabello dei suoi piedi.
10:14 Infatti con un’unica offerta egli ha reso perfetti per sempre quelli che sono santificati.
10:15 Anche lo Spirito Santo ce ne rende testimonianza. Infatti, dopo aver detto:
10:16 “Questo è il patto che farò con loro dopo quei giorni, dice il Signore, metterò le mie leggi nei loro cuori e le scriverò nelle loro menti”,
egli aggiunge:
10:17 “Non mi ricorderò più dei loro peccati e delle loro iniquità”.
10:18 Ora, dove c’e perdono di queste cose, non c’è più bisogno di offerta per il peccato.
10:19 Avendo dunque, fratelli, libertà di entrare nel luogo santissimo per mezzo del sangue di Gesù,
10:20 per quella via nuova e vivente che egli ha inaugurata per noi attraverso la cortina, vale a dire la sua carne,
10:21 e avendo noi un grande sacerdote sopra la casa di Dio,
10:22 avviciniamoci con cuore sincero e con piena certezza di fede, avendo i cuori aspersi di quell’aspersione che li purifica
da una cattiva coscienza e il corpo lavato con acqua pura.
10:23 Manteniamo ferma la confessione della nostra speranza, senza vacillare; perché fedele è colui che ha fatto le promesse.
———————————————————————————————————————————————–
IL NUOVO TESTAMENTO CI PARLA DELLA VITA MORTE ALDILA’ E RESURREZIONE
Vediamo che nel Nuovo Testamento è insegnato che l’uomo vive solo una vita terrena, e poi da morto va nell’aldilà, Paradiso o Inferno
secondo i meriti, e il giorno del Giudizio risusciteremo tutti, e gli eletti vivranno in eterno nel Regno dei Cieli,
e i dannati finiranno insieme a Satana e ai suoi demoni nel fuoco eterno.
Matteo 13: 40-43;
13:40 Come dunque si raccolgono le zizzanie e si bruciano con il fuoco, così avverrà alla fine dell’età presente.
13:41 Il Figlio dell’uomo manderà i suoi angeli che raccoglieranno dal suo regno tutti gli scandali e tutti quelli che commettono l’iniquità,
13:42 e li getteranno nella fornace ardente. Lì sarà il pianto e lo stridor dei denti.
13:43 Allora i giusti risplenderanno come il sole nel regno del Padre loro. Chi ha orecchi [per udire] oda.
Matteo 25: 34; Allora il re dirà a quelli della sua destra: “Venite, voi, i benedetti del Padre mio;
 ereditate il regno che v’è stato preparato fin dalla fondazione del mondo.
Matteo 25:41;25:41 Allora dirà anche a quelli della sua sinistra: “Andate via da me, maledetti, nel fuoco eterno,
 preparato per il diavolo e per i suoi angeli!
Matteo 25: 46; Questi se ne andranno a punizione eterna; ma i giusti a vita eterna”.
 
———————————————————————————————————————–
 
CHI ACCETTA LA TEORIA DELLA REINCARNAZIONE NEGA LA DIVINITA’ E MISSIONE SALVIFICA DI GESU’
Chi crede nella reincarnazione non può essere cristiano, perché non solo il Nuovo Testamento, non la insegna
ma la reincarnazione esclude la salvezza eterna che ci viene solo dal Signore Gesù, il quale si è sacrificato per noi.
 
———————————————————————————————————————————-
Le Sacre Scritture
Bibbia Nuova Versione Riveduta
 
Le Sacre Scritture
Bibbia Nuova Versione Riveduta
Advertisements

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: