Mirabilissimo100’s Weblog

marzo 4, 2017

GESU’ E LE TENTAZIONI

Filed under: Senza Categoria — mirabilissimo100 @ 1:30 pm

gesu-tentato-vince

**********************************************

Prefazione

Gesù ha sofferto tanto; persecuzioni, incomprensioni, tradimento, arresto,

processo, flagellazione, crocifissione e morte, le sofferenze sono prove,

ma non sono tentazioni.

La tentazione è una spinta a commettere il peccato, a trasghedire la legge Divina.

*********************************************

LE TENTAZIONI DI GESU’ ERANO ESTERNE NON INTERNE

Gesù ha affrontato diverse tentazioni, il demonio nel deserto; V.Matteo: 4, 1-11,

scribi e farisei che lo volevano mettere alla prova; V.Matteo: 16, 1; 22, 15,

e perfino il suo Apostolo Pietro si è fatto strumento di tentazione; V,Matteo: 16, 22-23.

Perfino Gesù era provocato quando si trovava in croce; V.Matteo: 27, 39-44.

Comunque tutte queste tentazioni sono tentazioni esterne, non provengono dall’ interno del Signore Gesù, ma dall’esterno, da altre persone e circostanze.

Infatti Gesù insegna che le tentazioni interiori sono peccato; V.Matteo: 5, 27-30;

15, 18-20.

Se le tentazioni interiori sono peccato, Gesù non poteva averle, perché Gesù non poteva peccare.

*************************************

Matteo 4: 1-11;

4:1 Allora Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per essere tentato dal diavolo.
4:2 E, dopo aver digiunato quaranta giorni e quaranta notti, alla fine ebbe fame.
4:3 E il tentatore, avvicinatosi, gli disse: “Se tu sei Figlio di Dio, ordina che queste pietre diventino pani”.
4:4 Ma egli rispose: “Sta scritto: “Non di pane soltanto vivrà l’uomo, ma di ogni parola che proviene dalla bocca di Dio””.
4:5 Allora il diavolo lo portò con sé nella città santa, lo pose sul pinnacolo del tempio,
4:6 e gli disse: “Se tu sei Figlio di Dio, gettati giù; poiché sta scritto: “Egli darà ordini ai suoi angeli a tuo riguardo,
ed essi ti porteranno sulle loro mani, perché tu non urti con il piede contro una pietra””.
4:7 Gesù gli rispose: “È altresì scritto: “Non tentare il Signore Dio tuo””.
4:8 Di nuovo il diavolo lo portò con sé sopra un monte altissimo e gli mostrò tutti i regni del mondo e la loro gloria, dicendogli:
4:9 “Tutte queste cose ti darò, se tu ti prostri e mi adori”.
4:10 Allora Gesù gli disse: “Vattene, Satana, poiché sta scritto: “Adora il Signore Dio tuo e a Lui solo rendi il culto””.
4:11 Allora il diavolo lo lasciò, ed ecco degli angeli si avvicinarono a lui e lo servivano.

**********************************

Gesù va nel deserto per essere tentato da Satana, il quale non ha alcun potere su di lui.

Giovann 14: 30;Io non parlerò più con voi per molto, perché viene il principe di questo mondo. Egli non può nulla contro di me;

Gesù prima di iniziare la sua missione ha voluto affrontare il suo principale nemico ed avversario Satana il quale fino alla fine cerchera’ di ostacolarlo nella sua missione salvifica.

***********************************************

Parliamo ora piu’ approfonditamente delle tentazioni subite da Gesù.

Non delle prove che riguardano sofferenze e dipiaceri,ma delle tentazioni

che spingono a peccare a trasghedire le leggi divine.

Iniziamo subito col precisare che Gesù condanna come peccato le tentazioni che provengono dall’interno del’uomo;

Matteo 5: 27-30
27Avete inteso che fu detto: Non commettere adulterio; 28ma io vi dico: chiunque guarda una donna per desiderarla,

ha già commesso adulterio con lei nel suo cuore.

29Se il tuo occhio destro ti è occasione di scandalo, cavalo e gettalo via da te: conviene che perisca uno dei tuoi membri,

piuttosto che tutto il tuo corpo venga gettato nella Geenna. 30E se la tua mano destra ti è occasione di scandalo,

tagliala e gettala via da te: conviene che perisca uno dei tuoi membri, piuttosto che tutto il tuo corpo vada a finire nella Geenna.

Matteo 15: 8-20;

18″Invece ciò che esce dalla bocca proviene dal cuore. Questo rende immondo l’uomo.

19Dal cuore, infatti, provengono i propositi malvagi, gli omicidi, gli adultéri, le prostituzioni, i furti,

le false testimonianze, le bestemmie.

20Queste sono le cose che rendono immondo l’uomo”

****************************

Gesù non poteva avere spinte interne a peccare, propositi malvagi o fare cattivi pensieri, o fare desideri peccaminosi,

per il semplice fatto che Gesù non poteva peccare, e non ha conosciuto il peccato.

Dalla Scrittura: ci consta che Gesù fu immune dal peccato originale:

«Quello che nascerà da te Santo, si chiamerà il Figlio di Dio» V.Luca: 1,35.

“Giuseppe, discendente di Davide, non devi aver paura di sposare Maria,

la tua fidanzata: il bambino che lei aspetta è opera dello Spirito Santo.

Essa partorirà un figlio e tu gli metterai nome Gesù, perché lui salverà il suo popolo da tutti i suoi peccati”.
(Matteo; 1: 20-21)
Gesù era senza peccato, ma quando venne il tempo si recò da Giovanni il Battezzatore,

con umiltà, ma Giovanni in virtù dello Spirito Santo, sapeva che Gesù era senza peccato e Santo e non voleva battezzarlo.

In quel tempo, Gesù dalla Galilea venne fino al fiume Giordano e si avvicinò a Giovanni per farsi battezzare da lui.

Ma Giovanni non voleva e cercava di convincerlo dicendo: – Sono io che avrei bisogno di essere battezzato da te;

e tu invece vieni da me?
Ma Gesù rispose:
Lascia fare, per ora. Perché è bene che noi facciamo così la volontà di Dio sino in fondo.
Allora Giovanni accettò.

(Matteo; 3: 13-15)

Comunque Gesù risalì subito dall’acqua, perché non aveva peccati da confessare.

Appena battezzato, Gesù usci dall’acqua. All’improvviso il cielo si aprì, ed egli vide lo Spirito di Dio il quale,

come una colomba, scendeva su di lui.

E dal cielo venne una voce: “Questo è il Figlio mio, che io amo. Io l’ho mandato”.
(Matteo; 3: 16-17)

Qualche giorno dopo Giovanni testimonierà che Gesù è il Messia il Figlio di Dio.

Il giorno dopo, Giovanni vede Gesù venire verso di lui, e dice: “Ecco l’Agnello di Dio che prende su di sé il peccato del mondo.

parlavo di lui quando dicevo: dopo di me viene uno che è più grande di me, perché esisteva già prima di me.

Anch’io non lo conoscevo, tuttavia Dio mi ha mandato a battezzare con acqua, per farlo conoscere al popolo d’Israele”.
Poi Giovanni portò questa testimonianza: “Ho visto lo Spirito di Dio scendere come colomba dal cielo, e rimanere sopra di lui.

Anch’io non lo conoscevo quando Dio mi mandò a battezzare con acqua, ma Dio mi disse:

“Vedrai lo Spirito scendere e fermarsi su un uomo – è lui che battezzerà con Spirito Santo”.

Ebbene, io l’ho visto accadere, e posso testimoniare che Gesù è il Figlio di Dio”.
Il giorno seguente Giovanni era di nuovo là con due dei suoi discepoli. passò Gesù.

Giovanni lo guardò e disse: “Ecco l’Agnello di Dio”.

(Giovanni; 1: 29-36)

Gesù fu immune dal peccato attuale: «Le cose che piacciono a Lui, faccio sempre» V.Giovanni: 8,29.

Fare ciò che vuole il Padre, significa eseguire la sua volontà e non trasgredirla. Per cui Gesù poteva ripetere:
«Chi di voi mi potrà incolpare di peccato?» V.Giovanni: 8, 46.

S. Paolo dirà che Gesù è «Pontefice santo, innocente, senza macchia, segregato dai peccatori» ;

« Infatti non abbiamo un sommo sacerdote che non sappia compatire le nostre infermità,

essendo stato lui stesso provato in ogni cosa, a somiglianza di noi, escluso il peccato»E.Ebrei: 4,15;

« Colui che non aveva conosciuto peccato, Dio lo trattò da peccato in nostro favore,

perché noi potessimo diventare per mezzo di lui giustizia di Dio» II E.Corinzi: 5,21.

S. Pietro dirà: «Che non fece peccato nè si è trovato inganno nella sua bocca» 1, Pietro: 2,22.

San Giovanni dirà : « Chiunque commette il peccato, commette anche violazione della legge, perché il peccato è violazione della legge.

Voi sapete che egli è apparso per togliere i peccati e che in lui non v’è peccato.

Chiunque rimane in lui non pecca; chiunque pecca non lo ha visto né l’ha conosciuto » 1,Giovanni: 3,4-5

Tutti questi passi ed altri ancora ci dicono la sua «impeccanza» e al tempo stesso ci fanno intuire che oltre a essere di fatto immune dal peccato, era immune anche dalla possibilità di peccare.

Qualunque peccato o anche la semplice possibilità di peccare, costituisce
l’uomo peccatore. Ma la Persona di Cristo, essendo divina non può essere di un peccatore. Dunque in Cristo non fu né poteva essere il peccato. Cristo, essendo Dio non poteva commettere peccato.

*************************************************

Quindi Gesù poteva avere solo tentazioni esterne a commettere peccato.

Le tentazioni avute nel desrto, erano esterne.

Qualche razionalista umanizzando Gesù, ha proposto che le tentazioni nel deserto erano dubbi

che aveva Gesù riguardo la sua messianicità, ora mentre era facile far passare per dubbi la tentazione di trasformare le pietre in pane, e quella di buttarsi dal pinnacolo del Tempio, diventava assurdo far passare per dubbio la tentazione in cui per ottenere i regni del mondo doveva adorare Satana.

Quindi le tentazioni del deserto sono esterne veramente.

Se fossero stati dubbi e tentazioni interne, Gesù sarebbe un peccatore, quindi un falso profeta,un idolatra.

Comunque la tentazione di trasformare le pietre in pane, non è una tentazione a commettere peccato, quella di buttarsi dal pinnacolo, può essere tentazione peccaminosa, vista come tentazione suicida,la tentazione del potere dei regni terreni, è peccaminosa, include il peccato di idolatria di adorare Satana,

e quello di avidità e concupiscenza.

Ma vediamo che Gesù non è caduto in tentazione ed ha vinto il tentatore, e poi l’ha mandato via.

******************************************************************

Studio Biblico

Bibbia Nuova Versione Riveduta

https://sites.google.com/site/gliinsegnamentidigesu/home/gesu-e-le-tentazioni

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: