Mirabilissimo100’s Weblog

marzo 5, 2017

GESU’ PRIMA DI INIZIARE LA SUA MISSIONE SI RECO’ NEL DESERTO PER AFFRONTARE IL SUO PRINCIPALE NEMICO SATANA

Filed under: Senza Categoria — mirabilissimo100 @ 6:27 pm

gesu-tentato-deserto-solo

Marco 1: 1-13;
1:1 Inizio del vangelo di Gesù Cristo [Figlio di Dio].
1:2 Secondo quanto è scritto nel profeta Isaia: “Ecco, io mando davanti a te il mio messaggero
a prepararti la via…
1:3 Voce di uno che grida nel deserto: “Preparate la via del Signore, raddrizzate i suoi sentieri””.
1:4 Venne Giovanni il battista nel deserto predicando un battesimo di ravvedimento per il perdono dei peccati.
1:5 E tutto il paese della Giudea e tutti quelli di Gerusalemme accorrevano a lui ed erano da lui battezzati nel fiume Giordano, confessando i loro peccati.
1:6 Giovanni era vestito di pelo di cammello, con una cintura di cuoio intorno ai fianchi, e si nutriva di cavallette e di miele selvatico.
1:7 E predicava, dicendo: “Dopo di me viene colui che è più forte di me; al quale io non sono degno di chinarmi a sciogliere il legaccio dei calzari.
1:8 Io vi ho battezzati con acqua, ma lui vi battezzerà con lo Spirito Santo”.
1:9 In quei giorni Gesù venne da Nazaret di Galilea e fu battezzato da Giovanni nel Giordano.
1:10 A un tratto, come egli usciva dall’acqua, vide aprirsi i cieli e lo Spirito scendere su di lui come una colomba.
1:11 Una voce venne dai cieli: “Tu sei il mio diletto Figlio; in te mi sono compiaciuto”.
1:12 Subito dopo lo Spirito lo sospinse nel deserto;
1:13 e nel deserto rimase per quaranta giorni, tentato da Satana. Stava tra le bestie selvatiche e gli angeli lo servivano.
————————————————————————-
Matteo 4: 1-11;
4:1 Allora Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per essere tentato dal diavolo.
4:2 E, dopo aver digiunato quaranta giorni e quaranta notti, alla fine ebbe fame.
4:3 E il tentatore, avvicinatosi, gli disse: “Se tu sei Figlio di Dio, ordina che queste pietre diventino pani”.
4:4 Ma egli rispose: “Sta scritto: “Non di pane soltanto vivrà l’uomo, ma di ogni parola che proviene dalla bocca di Dio””.
4:5 Allora il diavolo lo portò con sé nella città santa, lo pose sul pinnacolo del tempio,
4:6 e gli disse: “Se tu sei Figlio di Dio, gettati giù; poiché sta scritto: “Egli darà ordini ai suoi angeli a tuo riguardo,
ed essi ti porteranno sulle loro mani, perché tu non urti con il piede contro una pietra””.
4:7 Gesù gli rispose: “È altresì scritto: “Non tentare il Signore Dio tuo””.
4:8 Di nuovo il diavolo lo portò con sé sopra un monte altissimo e gli mostrò tutti i regni del mondo e la loro gloria, dicendogli:
4:9 “Tutte queste cose ti darò, se tu ti prostri e mi adori”.
4:10 Allora Gesù gli disse: “Vattene, Satana, poiché sta scritto: “Adora il Signore Dio tuo e a Lui solo rendi il culto””.
4:11 Allora il diavolo lo lasciò, ed ecco degli angeli si avvicinarono a lui e lo servivano.
————————————————————————–
Luca 4: 1-13;
4:1 Gesù, pieno di Spirito Santo, ritornò dal Giordano, e fu condotto dallo Spirito nel deserto per quaranta giorni, dove era tentato dal diavolo.
4:2 Durante quei giorni non mangiò nulla; e quando furono trascorsi, ebbe fame.
4:3 Il diavolo gli disse: “Se tu sei Figlio di Dio, di’ a questa pietra che diventi pane”.
4:4 Gesù gli rispose: “Sta scritto: “Non di pane soltanto vivrà l’uomo””.
4:5 Il diavolo lo condusse in alto, gli mostrò in un attimo tutti i regni del mondo e gli disse:
4:6 “Ti darò tutta questa potenza e la gloria di questi regni; perché essa mi è stata data, e la do a chi voglio.
4:7 Se dunque tu ti prostri ad adorarmi, sarà tutta tua”.
4:8 Gesù gli rispose: “Sta scritto: “Adora il Signore, il tuo Dio, e a lui solo rendi il tuo culto””.
4:9 Allora lo portò a Gerusalemme e lo pose sul pinnacolo del tempio e gli disse: “Se tu sei Figlio di Dio, gettati giù di qui;
4:10 perché sta scritto: “Egli ordinerà ai suoi angeli che ti proteggano;
4:11 ed essi ti porteranno sulle mani,perché tu non inciampi con il piede in una pietra””.
4:12 Gesù gli rispose: “È stato detto: “Non tentare il Signore Dio tuo””.
4:13 Allora il diavolo, dopo aver finito ogni tentazione, si allontanò da lui fino a un momento determinato.
————————————————————————
Alcune spiegazioni di questi passi dei Vangeli di Marco, Matteo, Luca.
1)Perché questa tentazione
Gesù entrò nel suo pubblico ministero dopo aver ricevuto il battesimo dello Spirito Santo. Conveniva che, come «secondo Adamo» venuto per porre rimedio alla rovina cagionata dal primo Adamo, egli incontrasse il principe delle tenebre, al principio del suo ministerio, nello stesso modo in cui l’aveva incontrato il primo Adamo, al principio della sua carriera di prova, come rappresentante di tutta la sua posterità. Perciò questo capitolo ci narra l’assalto dato da Satana al Figliuolo dell’uomo nel deserto. Egli è scritto espressamente per nostra norma ed istruzione che Gesù non si gettò di proprio impulso nella via della tentazione, ma fu condotto dallo Spirito nel deserto Sebbene dalla narrazione di Matteo sembri risultare che le tentazioni cominciassero dopo i quaranta giorni di digiuno, pure, secondo gli altri Evangelisti, è chiaro che il Salvatore fu assalito da Satana per tutto il tempo del suo soggiorno nel deserto, e che le tentazioni narrate in questi versetti furono le ultime e le più formidabili Matteo 1:1-11.
2) Quaranta giorni
Quaranta giorni come i quaranta anni del popolo eletto nel deserto
3) Lo Spirito che spinse Gesù nel deserto
«Spirito» non significa qui né l’intelligenza umana di Cristo, né uno spirito maligno, ma quello Spirito poc’anzi disceso su di lui. Questa tentazione era nel piano di Dio, perché Gesù fu guidato in tutto dallo Spirito Santo, l’azione del quale fu così evidente nel suo concepimento ed al suo battesimo.
4)Il tentatore Satana
Cioè dall’avversario, dal calunniatore, dal nemico dell’umanità. Questi è veramente una persona, e non, come alcuni pretendono, una semplice influenza morale. Viene chiamato il serpente antico Apocalisse 12:9, Satana Giobbe 1:6-12, Beelzebub Matteo 12:24, il Principe della podestà dell’aria Efesini 2:2. Egli è il capo delle legioni degli angeli caduti, e degli spiriti maligni dell’inferno Matteo 25:41; Apocalisse 12:9;20:10. Egli tenta gli uomini ed opera nei figlioli della disubbidienza Efesini 2:2. Gesù fu tentato. Ciò non significa che egli fosse attratto ed adescato dalle proprie concupiscenze come un altro uomo; bensì ch’egli fu messo alla prova, ed assalito colla massima astuzia dall’avversario, per indurlo a peccare. La tentazione del Salvatore era necessaria affinché egli potesse sovvenire «a coloro che sono tentati». Il primo Adamo, essendo tentato, cadde; ma il secondo Adamo entrò per volere divino, nell’arena delle tentazioni, per dimostrare la sua fermezza e la sua superiorità sul primo. «In ogni cosa egli è stato tentato come noi, però senza peccato» Ebrei 2:18;4:15. La possibilità d’esser tentato non è in contraddizione colla sua impeccabilità, e la Scrittura la dichiara indispensabile al suo ufficio, e specialmente alla vera simpatia che deve esistere fra lui ed il suo popolo tentato.
5) Satana davvero e non un altro tentatore
L’opinione che il tentatore qui menzionato sia soltanto una personificazione dei pensieri e delle disposizioni di Gesù è altrettanto empia quanto assurda. La supposizione che quel tentatore fosse un uomo, sia il Sommo Sacerdote, sia un membro del Sinedrio, od anche uno degli emissari da quelli mandati a Giovanni Battista Giovanni 1:19, se pur poté mai esser fatta sul serio, è stata da lungo tempo confutata. Non ci è rivelato sotto qual forma Satana apparisse a Gesù, e sarebbe vana speculazione indagarlo.
6) Le tre tentazioni
La prima tentazione riguarda il cibo, con l’invito a trasformare le pietre in pane (Mt 4,3; Lc 4,2). La tentazione ha un tono di sfida: “Se sei figlio di Dio”. Essa cerca di indurre Gesù all’uso inutile dei suoi poteri soprannaturali per il sostentamento. ◦ Gesù risponde citando Dt 8,3: “Non di solo pane vive l’uomo” (Mt 4,4; Lc 4,4), e Luca riporta il resto della citazione: “Ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio”.
La seconda tentazione riportata da Matteo, corrispondente alla terza di Luca, è un invito a buttarsi giù dal punto più alto del Tempio di Gerusalemme, con la certezza del soccorso degli angeli di Dio (Mt 4,5-6; Lc 4,9-11). Qui il diavolo cita, a sproposito, il Sal 90[89],11-12. Si tratta di un invito a ostentare il suo potere: il popolo d’Israele, vedendolo cadere illeso e scendere dal cielo (cfr. ) lo acclamerà Messia. ◦ La risposta di Gesù è ispirata liberamente a Dt 6,16: “Non tentare il Signore Dio tuo”.
Nella terza tentazione di Matteo, corrispondente alla seconda di Luca, il diavolo mostra a Gesù tutti i regni della terra, e glieli promette se lo adorarerà (Mt 4,8-9; Lc 4,7). Matteo precisa che il diavolo chiede a Cristo di prostrarsi davanti a lui, mentre in Luca il diavolo allega che tutti i regni del mondo sono nelle sue mani. ◦ La risposta di Gesù cita Dt 6,13: “Adora il Signore Dio tuo e a lui solo rendi culto” (Mt 4,10; Lc 4,8). 
7) Il significato delle tre tentazioni
In senso più ampio le tre tentazioni si prestano a un’interpretazione diretta in riferimento alle tentazioni quotidiane di tutti gli uomini: 
La prima tentazione quella del pane simbolizza il desiderio dei piaceri biologici dell’uomo.
La terza tentazione quella del pineacolo simbolizza il desiderio del successo facile.
La terza tentazione quella dei regni simbolizza il desiderio del potere.
8) Gli Angeli
Matteo termina facendo seguire all’allontanamento del diavolo l’avvicinamento degli angeli che lo servono (4,11). 
Anche Marco parla di un generico servizio di angeli dopo aver accennato al fatto che Gesù sta con le bestie selvatiche (1,13).
************************************************************************
Studio Biblico
Bibbia Nuova Versione Riveduta

https://sites.google.com/site/gliinsegnamentidigesu/home/gesu-prima-di-iniziare-la-sua-missione-si-reco-nel-deserto-per-affrontare-il-suo-principale-nemico-satana
********************************************************

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: