Mirabilissimo100’s Weblog

maggio 2, 2012

NIGERIA:GRANATA ESPLODE IN CHIESA E ALL’UNIVERSITÀ-9 MORTI E DECINE DI FERITI

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , , , — mirabilissimo100 @ 10:44 am

LEGGO.IT

NIGERIA, GRANATA ESPLODE IN CHIESA E ALL’UNIVERSITÀ. 9 MORTI E DECINE DI FERITI

 
Domenica 29 Aprile 2012 – 10:48

NAIROBI – È di almeno un morto e oltre dieci feriti il bilancio dell’esplosione di una granata all’interno di una chiesa di Nairobi, in Kenya. Lo riferisce la polizia. «C’è un morto, e oltre dieci persone sono rimaste ferite», ha detto un responsabile locale, Joseph Gichangi. Secondo le prime informazioni, la granata è stata lanciata all’interno della chiesa poco prima dell’inizio delle funzioni religiose.

Un’altra forte esplosione è stata udita nei pressi di un teatro in cui si stava svolgendo la messa nell’Università di Kano, nel nord della Nigeria. I morti in questo caso sono otto. Kano è stata teatro negli ultimi mesi di sanguinosi attentati targati Boko Haram, la sette islamica che vuole imporre la Sharia nel Paese.

http://www.leggo.it/news/mondo/nigeria_granata_esplode_in_chiesa_e_alluniversita_9_morti_e_decine_di_feriti/notizie/177674.shtml

aprile 19, 2012

IRAQ: ATTENTATI A BAGHDAD E IN ALTRE CITTÀ-ALMENO 32 LE VITTIME

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , — mirabilissimo100 @ 9:10 pm

LEGGO.IT

 

IRAQ, ATTENTATI A BAGHDAD E
IN ALTRE CITTÀ: ALMENO 32 LE VITTIME

 
Giovedì 19 Aprile 2012 – 09:07

BAGHDAD – Una serie di attentati terroristici sono stati messi in atto in diverse città irachene. Secondo quanto riferisce l’inviato della tv satellitare ‘al-Arabiyà, si tratta di alcune esplosioni che avrebbero colpito diversi quartieri di Baghdad e le città di Kirkuk, Baaquba e Samarra. Solo a Kirkuk si contano cinque esplosioni.

LE VITTIME È di almeno 32 morti il primo bilancio delle vittime della serie di attentati che ha colpito questa mattina diverse città irachene, tra cui Baghdad. La città in cui si sono registrate più esplosioni è Kirkuk, dove secondo la tv ‘al-Arabiyà se ne contano cinque con almeno 8 morti. Nella capitale si contano almeno tre esplosioni che avrebbero provocato 12 vittime. Sono 12 i morti accertati anche a Samarra, mentre non è noto al momento il bilancio delle vittime degli attentati a Baaquba.

http://www.leggo.it/news/mondo/iraq_attentati_a_baghdad_e_in_altre_citta_almeno_32_le_vittime/notizie/176524.shtml

dicembre 22, 2011

IRAQ: 11 ATTENTATI CON MORTI E FERITI-STRAGE

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , , — mirabilissimo100 @ 5:07 pm
LEGGO.IT

STRAGE A BAGHDAD, UNDICI ATTENTATI
IN POCHE ORE: 63 MORTI

 
Giovedì 22 Dicembre 2011 – 12:15

BAGHDAD – Almeno 63 persone sono rimaste uccise e oltre 180 ferite – secondo l’ultimo bilancio del ministero dell’Interno iracheno – in una serie di attentati dinamitardi che hanno scosso Baghdad nella prima mattinata di oggi. Attentati opera di sconosciuti che avvengono mentre si impenna la tensione tra gli schieramenti politici sciita e sunnita dopo la partenza delle ultime truppe americane. Le esplosioni, undici in tutto, hanno colpito indiscriminatamente quartieri sciiti e sunniti della capitale irachena. Quella che ha provocato più vittime – 13 morti e 36 feriti – è avvenuta nella sede della commissione governativa per l’integrità, nel distretto di Karrada, dove un attentatore suicida si è lanciato con un’automobile imbottita di esplosivo contro l’edificio. Altri attentati sono avvenuti nei quartieri centrali di Alawi e Bab al Mudham, in quello sciita di Shula, nel nord-ovest della città, in quello sunnita di Adhamiya, in quello meridionale di Abu Dashir, nel distretto di Amil e in quello di Waziriya. La serie di attentati coincide con un aggravamento delle tensioni politiche in Iraq, pochi giorni dopo il completamento del ritiro delle forze americane, il 18 dicembre scorso. Contro il vice presidente sunnita Tareq al Hashemi è stato spiccato un mandato di arresto in un’inchiesta per atti di terrorismo, mentre il primo ministro sciita, Nuri al Maliki, ha chiesto al Parlamento di ritirare la fiducia al vice premier sunnita Salih al Mutlaq, che aveva definito il capo del governo «un dittatore peggiore di Saddam Hussein». Il partito Iraqiya, a cui appartengono Hashemi e Mutlaq, ha risposto ritirando i suoi parlamentari dai lavori del Paralmento e i suoi ministri dalle riunioni del governo di unità nazionale tra sciiti e sunniti in carica da un anno.

 

 

http://www.leggo.it/articolo.php?id=155025

 

agosto 19, 2011

AFGHANISTAN: ATTENTATI CONTRO I BRITANNICI

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , , — mirabilissimo100 @ 8:58 am
LA STAMPA.IT
 
19/08/2011 – TORNA LA PAURA

Kabul, attentati contro i britannici
nel giorno dell’indipendenza afgana

 
 
 
 

Cinque attacchi al Brtish Council
Il bilancio è di almeno 12 morti.
Rivendicazione dei taleban: così celebriamo l’anniversario dell’indipendenza dagli inglesi

 
 

KABUL
Ondata di attentati dinamitardi in Afghanistan nell’anniversario dell’indipendenza dalla Gran Bretagna. Nel mirino dei cinque attacchi, due dei quali realizzati da kamikaze, proprio obiettivi britannici.

Colpita la sede del British Council, l’ente parastatale che promuove i rapporti culturali tra il Regno Unito e il resto del mondo. Subito dopo le esplosioni iniziali, all’interno del complesso sono cominciati a risuonare spari e raffiche di armi automatiche, segno che gli attentatori erano numerosi. Il bilancio provvisorio è di 12 morti, compresi 4 kamikaze. Fra le vittime vi sono agenti della polizia e guardie private mentre i feriti sono almeno una decina.

Attraverso il loro portavoce Zabihullah Mujahid, i talebani hanno rivendicato l’assalto multiplo, preceduto da un messaggio che celebrava il 92° anniversario dell’indipendenza dell’Afghanistan dall’«aggressione britannica», in cui sostengono che gli americani «invasori» oggi, come i britannici allora, «non comprendono le autentiche aspirazioni del popolo afghano». Dopo aver sottolineato che anche «gli invasori americani compiono lo stesso errore», i vertici degli insorti ricordano che «la libertà è un nostro diritto naturale, umano e religioso» e che «la Jihad (Guerra santa) in corso contro gli arroganti infedeli invasori è un nostro obbligo religioso».

 
 

luglio 29, 2011

OSLO: IL LEGALE DI BREIVIK-“PROGETTAVA ALTRI ATTACCHI”

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , , , — mirabilissimo100 @ 11:04 pm

LEGGO.IT

OSLO, IL LEGALE DI BREIVIK:
“PROGETTAVA ALTRI ATTACCHI”

 
Venerdì 29 Luglio 2011 – 13:16                   

Anders Behrin Breivik

OSLO – Il killer di Oslo Anders Behrin Breivik progettava altri attacchi nel giorno in cui ha compiuto la strage che ha provocato la morte di 76 persone. Lo rivela il suo avvocato, secondo un giornale norvegese, spiegando che quel venerdi aveva «più progetti di diversa portata».

PROCESSO NEL 2012 È terminata la ricerca dei corpi e dei dispersi nell’isola di Utoya, in Norvegia, dove il 22 luglio scorso scorso 68 persone sono state uccise per mano di Anders Behring Breivik, l’estremista anti-islamico che domani sarà nuovamente interrogato, e il cui processo, stando a quanto ha precisato oggi il procuratore, si dovrebbe tenere non prima del 2012. Da Bruxelles intanto gli esperti anti-terrorismo norvegesi e della Ue hanno dibattuto su un rafforzamento della cooperazione per impedire attacchi di questo tipo ma sono arrivati alla conclusione che era impossibile prevedere la strage di Oslo, opera in questo caso di un «lupo solitario». Breivik intanto, che ha riconosciuto di essere l’autore delle due stragi di Oslo e di Utoya, con complessivi 76 morti, non potrà essere incriminato e processato prima di un anno, ha riferito il procuratore del re, Tor Aksel Busch, la più alta autorità della procura generale in Norvegia. Alla radio pubblica Nrk Busch ha detto che l’incriminazione non sarà pronta prima della fine dell’anno e sarà solo il punto di partenza. «Speriamo – ha aggiunto il procuratore – di poter celebrare un processo nel corso dell’anno prossimo». Lo stragista sarà comunque interrogato di nuovo domani dalla polizia. Gli inquirenti intendono chiarire alcune zone d’ombra, come ad esempio come mai avesse un walkie talkie, e fare luce sulla ipotetica presenza di «cellule» o di presunti «complici». Interrogativi che al momento rimangono senza una risposta, anche se da Malta l’attivista di estrema destra inglese, descritto da Breivik nel memoriale come un suo ‘mentore’, ha negato di avere avuto qualsiasi contatto con l’attentatore norvegese. La polizia intanto ha sospeso le ricerche dei corpi e dei dispersi nell’isola di Utoya e ha pubblicato i nomi di altre 24 vittime: tutte ragazze con un’età compresa tra i 14 e i 30 anni, una anche di nazionalità georgiana.

Dallo scorso martedì sono state rivelate le identità di 41 delle 76 vittime. Nel frattempo, esperti anti-terrorismo norvegesi e della Ue, riuniti a Bruxelles, sono giunti alla conclusione che il massacro compiuto dal «lupo solitario-Breivik» fosse impossibile da prevedere. Gli esperti hanno anche deciso di rimettere sul tavolo a settembre una proposta della Commissione contro il rischio di bombe fatte in casa, e hanno sottolineato che l’attacco di Oslo ha dimostrato, ancora una volta, che il terrorismo non ha nulla a che vedere con una particolare religione o un credo. E in attesa di una data certa per i funerali, la Norvegia prova a tornare alla normalità. Nell’isola di Storoeya, vicina a quella del massacro, la vita ha ripreso lentamente sul grande campo da golf che occupa la sua superficie. Derek Crawford, proprietario del campo, ha raccontato che venerdì scorso i suoi impiegati, sentirono alcuni rumori «strani» provenire da Utoya, senza comprendere cosa stesse realmente accadendo. Il giorno dopo la strage, l’isola venne usata come base dei soccorsi. Adesso, a sei giorni da quel tragico venerdì, il campo golf ha riaperto i battenti, ma non ancora a pieno regime. «Bisogna andare avanti – ha spiegato un giocatore – è stato un incubo, ma adesso dobbiamo parlare d’altro».

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

AFGHANISTAN: ATTENTATI-MORTI ANCHE DONNE E BAMBINI

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , , , — mirabilissimo100 @ 11:02 pm
PEACEREPORTER
 
29/07/2011
Afghanistan, attentato nell’Helmand: morti 18 civili

condividi

Un pulmino con a bordo donne e bambini è saltato in aria per una bomba collocata sul bordo della strada. Per la popolazione civile, gli ultimi sei mesi sono stati i peggiori dall’inizio della guerra
Un pulmino a bordo del quale viaggiavano civili è saltato in aria a causa di una bomba collocata sul ciglio della strada, nell’Helmand, in Afghanistan. Diciotto persone, molte delle quali donne e bambini, hanno perso la vita. Lo riferisce l’agenzia di stampa cinese Xinhua.

L’ordigno era stato piazzato sulla strada che conduce al bazar di Nahri Sarraj, intorno alle 8 di questa mattina, ora locale. Il mezzo probabilmente procedeva in direzione della capitale del distretto, Lashkar Gah.

Secondo quanto riferisce la Bbc, questo tipo di attentati, generalmente opera dei talebani, ha già seminato morte e colpito pesantemente la popolazione civile.

I primi sei mesi dell’anno sono stati i peggiori dall’inizio della guerra nel 2001; tra le bombe dei talebani e quelle della Nato, tra gennaio e giugno 1462 civili hanno perso la vita, il 15 per cento in più rispetto ai morti registrati nello stesso periodo dell’anno precedente.

http://it.peacereporter.net/articolo/29718/Afghanistan,+attentato+nell’Helmand%3A+morti+18+civili

 

———————————————————————-

 

 

PEACEREPORTER

 

 

 

28/07/2011

Rivendicazione talebana. Oltre una quarantina i feriti tra i civili

Otto persone, di cui tre kamikaze, hanno inflitto un attacco con spari e ordigni esplosivi nella cittadina di Tarin Kowt, nella provincia meridionale di Uruzgan. Almeno 22 persone, perlopiù civili, sono rimaste uccise, tra cui il reporter locale della Bbc, Ahmad Omid Khpolwak. Oltre quaranta i civili feriti. Fonti ufficiali hanno fatto sapere che anche gli attentatori hanno perso la vita negli scontri. L’attacco è stato rivendicato dai talebani.

Secondo l’intelligence afgana, sono tre le bombe esplose. Una è deflagrata di fronte alla sede del governatore locale, e un’altra vicino agli uffici di un’agenzia di sicurezza di proprietà di una milizia. Alcuni soldati sono rimasti uccisi, mentre nessun rappresentante del governo sarebbe rimasto coinvolto nell’attacco.

 

 

http://it.peacereporter.net/articolo/29705/Afghanistan%2C+22+persone+sono+morte+in+un+attacco+a+Tarin+Kowt

 

 

maggio 25, 2011

AFGHANISTAN: ATTENTATI TALEBANI CON MORTI E FERITI

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , , , — mirabilissimo100 @ 9:19 am

LEGGO.IT

AFGHANISTAN, KAMIKAZE IN
OSPEDALE: ALMENO 6 MORTI

 
Sabato 21 Maggio 2011 – 13:52
 

KABUL – I talebani afghani hanno sfidato ancora una volta con successo l’imponente meccanismo di massima sicurezza che protegge la «zona verde» di Kabul riuscendo ad infiltrare due kamikaze nel centrale ospedale militare, uno dei quali si è fatto esplodere in una tenda dove si trovava un gruppo di studenti che seguivano una esercitazione chirurgica, con un bilancio provvisorio di almeno sei morti e 23 feriti. L’azione è stata immediatamente rivendicata da Zabihullah Mujahid, portavoce degli insorti secondo cui obiettivo erano «gli addestratori stranieri ed i medici afghani che lavorano per loro». L’attentato, ha riferito Tolo Tv, è avvenuto poco dopo le 12, quando l’ospedale era affollato di familiari dei militari feriti, in una zona del distretto di Wazir Akbar Khan, a poche centinaia di metri dal ministero della Sanità e dall’ambasciata degli Stati Uniti. Dopo l’azione del kamikaze, ha riferito un medico, vi è stato un fuggi fuggi generale di civili e militari, nel timore di una seconda esplosione. In effetti, secondo fonti della sicurezza, un secondo attentatore suicida sarebbe attivamente ricercato nella zona dell’ospedale che ha 400 letti. C’è sgomento nelle autorità afghane, perchè il commando suicida è riuscito ad infiltrarsi nellla zona, nonostante le accurate procedure di identificazione, che comportano, per l’ingresso, un accurato controllo anche fisico e l’ottenimento di un passi speciale. Un portavoce della Forza internazionale di assistenza alla sicurezza (Isaf, sotto comando Nato) ha confermato l’incidente precisando che nessun addestratore straniero vi è rimasto coinvolto.

http://www.leggo.it/articolo.php?id=122803

—————————————————————————–

19/05/2011 14:47
Afghanistan,attacco talebano: 35 morti
  14.47                                 
 Afghanistan,attacco talebano: 35 morti 
 Trentacinque persone sono state uccise 
 in un attacco compiuto dai talebani    
 nell'est dell'Afghanistan.             

 Lo riferiscono fonti ufficiali, preci- 
 sando che ci sono anche 24 feriti.     
 Le vittime sono i dipendenti di un'im- 
 presa di costruzione, nella provincia  
 di Paktia. L'attacco talebano ha porta-
 to alla distruzione tutte le installa- 
 zioni dell'impresa. I talebani hanno   
 confermato di essere stati gli autori  
 dell'assalto e di aver portato via dal 
 sito, armi e otto veicoli.

 

 

 

 

IRAQ: NON SI FERMANO GLI ATTENTATI CON MORTI E FERITI

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , , , — mirabilissimo100 @ 9:16 am

Iraq: attentati a Baghdad, almeno 13 morti

22/05 09:03 CET

Una serie di attentati suicidi a nord di Baghdad ha causato almeno 13 morti e decine di feriti.

L’ondata di violenza sta colpendo l’Iraq mentre gli Stati Uniti stanno procedendo al ritiro dell’esercito, per affidare alle forze locali la gestione della sicurezza.

Solo tre giorni fa gli attentati a Kirkuk, a 250 km a nord di Baghdad, che hanno fatto 27 morti e

89 feriti.

http://it.euronews.net/2011/05/22/iraq-attentati-a-baghdad-almeno-13-morti/

——————————————————————————————————————————–

Iraq: attentato a Kirkuk, 27 morti

19.05.2011 | 13:32

 

 

27 morti e 89 feriti è il bilancio di tre attentati avvenuti stamani a Kirkuk, 250 km a nord di Baghdad. Le vittime sono in gran parte agenti di polizia. In città sono state registrate tre esplosioni l’una a poca distanza dall’altra.

Si tratta dell’episodio più grave degli ultimi due mesi. Gli attentati arrivano mentre l’esercito statunitense sta procedendo con il ritiro, previsto per la fine dell’anno, affidando alle forze locali la gestione della sicurezza.

ATS

http://www.tinews.ch/articolo.aspx?id=227240&rubrica=15

 

PAKISTAN: CONTINUI ATTENTATI CON MORTI E FERITI

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , , — mirabilissimo100 @ 9:13 am
TG.COM
25.5.2011
Attentato a Peshawar: due morti
 
 

Autobomba kamikaze dei talebani

foto Ap/Lapresse
 

05:20 – E’ di due agenti morti e di 19 feriti il bilancio dell’attacco realizzato da un attentatore suicida che ha schiantato il veicolo su cui viaggiava contro un commissariato di polizia a Peshawar, alla frontiera tra Pakistan e Afghanistan. L’azione è stata immediatamente rivendicata dai talebani che l’hanno definita una vendetta per l’uccisione di Osama Bin Laden. La base è andata distrutta e la maggior parte dei feriti sono poliziotti.

 
 
————————————————————————————————-
 
LEGGO.IT
 
Pakistan: attacco armato a base marina Karachi, vittime
(ANSA) – ISLAMABAD, 23 MAG – Un commando terroristico composto da una decina di militanti, presumibilmente talebani, ha attaccato a Karachi (Pakistan meridionale) con armi automatiche ed esplosivo una delle principali basi militari del paese, impegnando per ore le forze di sicurezza pachistane, distruggendo uno, e forse due, aerei P-3C Orion di fabbricazione statunitense, e causando un numero imprecisato di vittime.(ANSA).
 
——————————————————————————————————–
 
 

Pakistan, attacco a camion cisterna della Nato al confine con l’Afghanistan

Islamabad, 21 mag. (Adnkronos) – Almeno 15 persone sono morte per l’esplosione di un camion cisterna della Nato nella regione tribale Khyber del Pakistan al confine con l’Afghanistan. Nessuno finora ha rivendicato l’attacco, hanno riferito fonti locali, ricordando che i talebani compiono regolarmente attentati contro i convogli Nato.

Secondo dati ufficiali, l’80% dei rifornimenti Nato transitano dal Pakistan per raggiungere l’Afghanistan; per due terzi passano la frontiera dal Baluchistan e gli altri dalla regione Khyber.

http://www.corrieredellosport.it/adnkronos/esteri/2011/05/21-173691/Pakistan,+attacco+a+camion+cisterna+della+Nato+al+confine+con+l’Afghanistan

gennaio 25, 2010

Bombe dilaniano Baghdad: morti, feriti e terrore

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , , — mirabilissimo100 @ 8:23 pm
VIDEO NEL MONDO    (25/1/2010)
Bombe dilaniano Baghdad: morti, feriti e terrore
Si contano almeno 31 morti e più di ottanta feriti in seguito all’esplosione di tre autobombe nel popolare quartiere degli hotel nel centro di Baghdad, secondo un nuovo bilancio fornito dalla polizia irachena. Le tre detonazioni sono risuonate a qualche minuto di distanza, provocando alte colonne di fumo in cielo. La prima esplosione è avvenuta alle 15.40 locali scuotendo gli edifici lungo la Abu Nawas Street, di fronte alla Green Zone. Due autobombe sono esplose vicino all?Hotel Babylon e all’albergo al Hamra, molto frequentato da giornalisti e uomini d’affari occidentali.
http://www.lastampa.it/multimedia/multimedia.asp?IDmsezione=10&IDalbum=23676&tipo=VIDEO
Older Posts »