Mirabilissimo100’s Weblog

ottobre 30, 2010

Usa,gioca su Facebook:uccide figlio

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , , , — mirabilissimo100 @ 10:45 pm

TG.COM

Usa,gioca su Facebook:uccide figlio

29/10/2010

Donna confessa: “Mi stava disturbando”

Una donna della Florida ha ammesso di avere ucciso il figlio neonato, scuotendolo troppo violentemente, perché il suo pianto disturbava la sua attività su Facebook. Alexandra Tobias ha spiegato di avere avuto uno scatto di rabbia perché il pianto continuo del neonato le impediva di giocare a FarmVille sul popolare social network. L’imputata rischia fino a 25 anni di carcere.

Usa,gioca su Facebook:uccide figlioUno scatto d’ira e poi la tragedia. Il pianto del piccolo le ha fatto perdere la testa proprio mentre era di fronte al computer. Senza pensare a quello che stava facendo, Alexandra Tobias ha afferrato il figlio neonato e l’ha scosso con forza, uccidendolo. Tutto per un gioco online, a cui non riusciva a giocare proprio perché il bimbo continuava a disturbarla con le sue grida.

La donna è stata arrestata dalle forze dell’ordine, allertate subito dopo la tragedia. Ora rischia grosso. Per l’omicidio del piccolo, infatti, Alexandra potrebbe rimanere 25 anni dietro le sbarre.

http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articoli/articolo494536.shtml

Annunci

Tsunami Giakarta,135 sopravvissuti

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , , — mirabilissimo100 @ 10:43 pm

TG.COM

Tsunami Giakarta,135 sopravvissuti

30/10/2010

Sono riusciti a salvarsi su una collina

Circa 135 persone considerate disperse dopo lo tsunami che ha colpito l’Indonesia cinque giorni fa sono state ritrovate sane e salve sulle colline della zona colpita. “I soccorritori hanno trovato parte dei dispersi sulle colline dell’isola di Pagai del Nord”, ha detto il responsabile dei soccorsi, aggiungendo che il bilancio dei dispersi passa cosi da 298 a 163. Il potente tsunami ha provocato la morte di almeno 413 persone.

Tsunami Giakarta,135 sopravvissutiUn gruppo di soccorritori privati è riuscito a consegnare cibo e altre provviste ai superstiti del devastante tsunami che ha colpito le isole Mentawai in Indonesia.

Le agenzie governative hanno deciso di far rientrare barche ed elicotteri che trasportavano gli aiuti agli angoli più distanti della zona terremotata e hanno preferito affidarsi agli aerei, che hanno scaricato scatole di aiuti. Un responsabile del centro di crisi ha fatto sapere che sono stimati in 23mila i sopravvissuti sull’isola senzatetto.

Il vulcano Merapi torna ad eruttare
Nuova eruzione, la più potente fino ad ora, del vulcano Merapi, sull’isola indonesiana di Giava. Nella notte dal cratere alto 3mila metri sono ripresi a fuoriuscire lapilli incandescenti e una densa nube di cenere. Migliaia di persone, compresi poliziotti e soldati, sono in fuga dalla zona con ogni mezzo possibile, dalle auto alle biciclette.

Due persone, una donna e un bambino di un anno, hanno perso la vita in incidenti stradali mentre non si ha notizie di vittime dirette dell’eruzione. Dalla prima eruzione, martedì scorso, ci sono già stati 38 morti. I soccorsi tardano anche a causa dell’emergenza per lo tsunami. Circa 50mila persone sono accampate in tendopoli vicino ala città di Yogyakarta in seguito all’evacuazione delle zone attorno al vulcano.

http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articoli/articolo494637.shtml

AFGHANISTAN:UCCISI 80 TALEBANI

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , , — mirabilissimo100 @ 10:42 pm

TG.COM

30/10/2010

Afghanistan, uccisi 80 talebani

Respinti durante un attacco a base Nato

 

Un attacco di talebani a una base militare della Nato nel Sud-Est dell’Afghanistan, vicino al confine con il Pakistan, si è concluso con la morte di 80 aggressori. I miliziani hanno attaccato la postazione da “tutte le direzioni”, utilizzando lancia-granate, colpi di mortaio e il fuoco di armi leggere. Ma sono stati respinti dai militari. Lievemente feriti anche 5 soldati dell’Isaf. Lo riferisce il governatorato della provincia di Paktika.

http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articoli/articolo494655.shtml

  

IRAQ:KAMIKAZE IN UN BAR-MORTI E FERITI

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , , , — mirabilissimo100 @ 10:39 pm

TG.COM

Kamikaze in un bar: vittime

29/10/2010

Iraq, decine le persone ferite

Un kamikaze si è fatto esplodere in un bar in una città a nord-est di Baghdad. Nell’esplosione sono morte almeno 25 persone mentre il bilancio dei feriti è di 30. Lo ha annunciato un portavoce della polizia. Testimoni hanno riferito di una potente esplosione che ha fatto tremare gli edifici per una raggio di diverse decine di metri.

Kamikaze in un bar: vittimeSecondo i servizi di sicurezza, l’attentatore sembra si entrato nel bar con indosso una cintura esplosiva e che, una volta all’interno, l’abbia fatta detonare. Le autorità locali inizialmente avevano parlato della possibilità che i kamikaze fossero due ma hanno poi precisato che l’autore dell’attacco è un singolo attentatore suicida.

L’ultima operazione kamikaze messa in atto dalle forze ostili al governo e alla presenza militare americana risale al 5 settembre, quando miliziani appartenenti a un gruppo sunnita penetrò in una base del’esercito iracheno con l’intenzione di farla saltare in aria con l’esplosivo che avevano indosso.

http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articoli/articolo494612.shtml

ROMA:SPARA AL VOLTO E UCCIDE ARRESTATO

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , , — mirabilissimo100 @ 10:24 am

LEGGO.IT

3010 2010

 

ROMA, SPARA AL VOLTO E

UCCIDE 23ENNE: ARRESTATO

 
Roma, spara e uccide 23enne

Un 23enne romano, L.L., è stato ucciso nel pomeriggio di ieri in una carrozzeria di Fonte Nuova con un colpo di pistola che lo ha centrato in pieno volto. A sparare un 35enne incensurato, M.A., anch’egli romano, che è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Mentana e del nucleo radiomobile della compagnia di Monterotondo e attualmente si trova in carcere a Rebibbia con l’accusa di omicidio. Gli inquirenti sono al lavoro per capire la dinamica dell’accaduto. Non è escluso che il colpo della pistola calibro 3,57 Magnum sia partito accidentalmente per incauto maneggio dell’arma. Ma i carabinieri stanno effettuando riscontri ed accertamenti per venire a capo della vicenda. Il 35enne lavora nella carrozzeria di Fonte Nuova e, secondo quanto ricostruito al momento, ieri pomeriggio è stato raggiunto nella struttura dal 23enne, suo conoscente. Non è ancora chiaro a chi appartenga l’arma del delitto, illegalmente detenuta, ma non si esclude che i due si siano incontrati proprio perché uno dei due doveva mostrare l’arma all’altro. Ora gli inquirenti dovranno capire se il colpo che ha ucciso L.L. sia partito accidentalmente o volontariamente. Sono al vaglio le dichiarazioni delle persone presenti al momento dei fatti.

http://www.leggo.it/articolo.php?id=87976

SARAH SCAZZI:GLI ESAMI DNA ESCLUDONO VIOLENZA SESSUALE

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , , , , — mirabilissimo100 @ 10:22 am
LA STAMPA.IT
 
30/10/2010 (10:2) – LA SVOLTA NELLE INDAGINI
“Nessuna violenza sessuale su Sarah”
Gli esami escludono la presenza di tracce di Dna estraneo a quello appartenente alla quindicenne
AVETRANA (TA)
Nessun segno di violenza sessuale sul corpo di Sarah Scazzi. E’ quanto emerge dai risultati dei primi esami eseguiti sui resti della quindicenne di Avetrana scomparsa lo scorso 26 agosto.

Dopo le analisi condotte dal medico legale Luigi Strada – che non avevano evidenziato segni di violenza sul corpo, anche se il cadavere era stato troppo tempo in acqua e quindi era difficile rinvenire ancora dei segni – ora arriva un’altra conferma. I carabinieri dei Ris hanno effettuato una serie di riscontri sui reperti della piccola Sarah, analizzando i tamponi vaginali prelevati dal medico legale. L’accertamento dei Ris ha permesso di trovare sul cadavere della quindicenne un solo Dna, quello della vittima. Nessuna traccia è stata trovata del Dna del suo presunto violentatore, lo zio Michele Misseri che si è accusato del delitto e del vilipendio del cadavere. Il risultato del tampone vaginale dovrà ora essere incrociato con le analisi in corso su diversi reperti biologici prelevati sul corpo.

Con molta probabilità comunque gli inquirenti hanno iniziato a ricredersi sulla presunta violenza commessa dallo stesso Misseri sul cadavere della ragazza. Per altro, nei giorni scorsi, attraverso il suo legale Daniele Galoppa, Michele Misseri aveva annunciato di voler ritrattare la parte della confessione relativa alla violenza sessuale. Una confessione, quella dello stupro, a cui in molti non avevano creduto, ma che era servita all’uomo per attribuirsi la paternità del delitto a sfondo sessuale e, soprattutto, per sviare l’attenzione degli investigatori sul presunto ruolo avuto nel delitto dalla figlia Sabrina Misseri, arrestata il 15 ottobre scorso, otto giorni dopo il padre, a seguito delle accuse del genitore. Ora si attendono gli altri risultati degli esami che dovrebbero arrivare nei prossimi giorni.

Intanto ieri Cosima Serrano e sua figlia, Valentina Misseri sono state sentite nella caserma dei carabinieri di Avetrana per quanto riguarda le presunte violazioni della privacy per le immagini e le foto del garage della loro abitazione circolate negli ultimi giorni su varie reti televisive dopo la denuncia di un consulente dello studio legale di Vito Russo, a sua volta sentito dagli inquirenti nella giornata di ieri. Giovedi prossimo invece, il consiglio dell’ordine degli avvocati di Taranto valuterà la posizione dei tre legali di questa vicenda che potrebbero avere violato il codice deontologico.

 
http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/cronache/201010articoli/59989girata.asp

DIEGO DELLA PALMA:”IO ABUSATO DA UN PRETE”

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , , — mirabilissimo100 @ 10:20 am

LEGGO.IT

30 10 2010

VERISSIMO, DELLA PALMA:

“IO ABUSATO DA UN PRETE”

 
Diego Della Palma

“Un prete grosso e grasso ogni sera abusava di me”. Intervista choc questo pomeriggio a Verissimo, in onda su Canale 5 alle 15.30. Protagonista Diego Della Palma, che, come spiega il Tg Com, presenta a Silvia Toffanin il suo libro “A Nudo”. Nel raccontare la sua drammatica esperienza Della Palma si lascia andare all’emozione: Nudo’. “Ho vissuto questa cosa come un dramma, ma è stato anche una specie di lascia passare nei confronti dell’omosessualità. Io sono un curioso della vita e quindi penso che, se anche non avessi vissuto questa esperienza, comunque sarei arrivato a sperimentare ugualmente l’omosessualità”. Ma perché Della Palma non ha denunciato il suo dramma ai genitori? “Non mi avrebbero creduto e, anzi, avrebbero pensato ad una bugia, ad una scusa per non tornare in collegio, per non studiare”. Oggi il popolare scenografo e scrittore ha perdonato il prete-orco, che circa sei anni fa, ormai vecchio, gli telefonò: “Ero allibito. Mi ha chiesto, senza porsi nessun problema, se mi ricordassi di lui, della mia vita e poi, in maniera sorprendente, se gli volessi bene. Ci ho pensato un momento e poi gli ho detto ‘sì padre le voglio bene’ questo perché – continua – preferivo caricarmi io di un peso che avrei avuto modo nel corso degli anni di scaricare, piuttosto che darne uno ad un uomo che era ormai vecchio e alla fine della sua vita”

http://www.leggo.it/articolo.php?id=87971

ottobre 29, 2010

Pakistan: Violentata e uccisa bambina cristiana

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , , , — mirabilissimo100 @ 10:40 pm

pakistan: violentata e uccisa bambina cristiana

Orrore in Pakistan. Una bambina di 12 anni, Lubna Masih, è stata violentata e uccisa da un gruppo di musulmani a Rawalpindi. La bambina era “colpevole” di essere cristiana. La terribile notizia viene riferita dall’agenzia Fides, l’Organo di informazione delle Pontificie Opere Missionarie. Alcune organizzazioni non governative e l’associazione degli avvocati cattolici hanno condannato duramente l’episodio. I legali hanno assicurato supporto materiale e legale alla famiglia di Lubna: così facendo, sperano che i genitori sporgano denuncia per quanto accaduto. Secondo Fides, “episodi di violenza e sopraffazione sulle ragazze cristiane sono all`ordine del giorno. Quelli più clamorosi sono solo la punta di un iceberg”.
In Pakistan le famiglie cristiane sono spesso oggetto di simili violenze. Un’altra giovane, Kiran Nayyaz, è stata stuprata da un giovane musulmano e ora è incinta. Ha appena 13 anni.

La reazione di Frattini – Subito dopo la diffusione della notizia sulla piccola Lubna Masih è giunto il commento di Franco Frattini. Il Ministro degli Esteri ha dichiarato: “Ci troviamo ancora una volta di fronte ad episodi atroci, che apprendiamo con costernazione e che suscitano sentimenti di orrore indicibile. E’ drammaticamente evidente – prosegue Frattini – che non si deve abbassare la guardia di fronte alle discriminazioni religiose ed alla loro sequela di terribili violenze. Non si può tollerare l’intolleranza. Non ci si può esimere dal difendere il fondamentale diritto della persona umana alla libertà di culto”.
Il capo della Farnesina ha poi affermato: “L’ Italia è in prima linea nell’impegno della comunità internazionale a favore del Pakistan, con il cui Governo intratteniamo relazioni eccellenti. Mi recherò a Islamabad l’11 di novembre – ha annunciato Frattini – e in quell’occasione incontrerò anche le minoranze religiose cristiane in quel Paese ed il ministro per la tutela delle minoranze Bhatti, che ho visto a Roma qualche settimana fa, ed al quale tornerò ad esprimere l’ apprezzamento per gli importanti sforzi sin qui compiuti dal governo pakistano ed anche la forte sensibilità del governo italiano sul tema dell’intolleranza religiosa ai danni della comunità cristiana”.13/10/2010

http://www.libero-news.it/news/509442/Pakistan____enne_violentata_e_uccisa___E__cristiana_.html

Pennsylvania: madre uccide 5 bambini

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , , , — mirabilissimo100 @ 8:40 pm
Pennsylvania: madre uccide 5 bambini
 

Michele Kalina, 44 anni, Pennsylvania, è stata accusata ieri di aver ucciso e nascosto in un armadio i resti dei suoi 4 figli appena nati, frutto di relazioni extraconiugali.

La donna è stata poi collegata all’omicidio di un quinto bambino, dopo il ritrovamento di ossa umane in una discarica, riferisce il “Philadelphia Inquirer“.

Il coroner della contea di Berks ha stabilito che i 4 bambini erano nati tutti vivi e che sono stati uccisi subito dopo la nascita.

Pare che l’arresto sia avvenuto dopo che il marito disabile e la figlia della donna avessero scoperto dei contenitori pieni di piccoli resti umani nel loro appartamento.

La donna aveva proibito loro di entrare in quella stanza degli orrori, dicendo che si sarebbe occupata lei delle pulizie.

Kalina aveva un lavoro stabile, faceva l’infermiera da oltre dieci anni, ma ammette di essere un’alcolizzata.

L’adorabile mamma è stata arrestata senza cauzione per infanticidio e occultamento di cadaveri.

http://www.agoravox.it/Pennsylvania-madre-uccide-5.html

PEDOFILIA/ METER DENUNCIA: BAMBINE LEGATE E VIOLENTATE

Filed under: Senza Categoria — Tag:, , , , — mirabilissimo100 @ 8:39 pm
PEDOFILIA/ METER DENUNCIA: BAMBINE LEGATE E VIOLENTATE
mercoledì
20 ottobre 2010
700 i Bambini coinvolti, Bambine violate dai gatti e cani.
 
Avola (SR), 20 ottobre 2010 —-  700 i bambini di cinque anni con gatti e cani, violati dai pedofili e dagli animali;
pedofili ripresi nell’incesto;  bambini imbavagliati, legati. Non è una descrizione morbosa, ma è lo scempio quotidiano sui bambini. Sotto gli occhi di tutti e sembra che nessuno batta un colpo. Una tragedia immane. Una disumanità che grida “giustizia e maggiore impegno” per colpire duramente gli abusatori di bambini.È questo il portale (ancora attivo ) scoperto dai volontari dell’Associazione Meter di don Fortunato Di Noto  da sempre pioniere nella difesa dell’infanzia e immediatamente denunciato alla Polizia Postale e delle Comunicazioni di Catania e al Centro Nazionale contro la pedofilia online (CNCPO) di Roma. DICHIARAZIONI. “Come diciamo spesso la lotta alla pedofilia non è solo in riferimento a quella dei preti, pur essendo un fenomeno grave.  La riflessione e la provocazione deve essere che oggi c’è un vero e proprio scempio dei bambini,  basti ricordare le nostre formali denunce alle autorità giudiziarie. Migliaia di bambini coinvolti in tenerà età, gli abusatori in tutte le salse, veri e propri book venduti con la velata complitictà dei circuiti finanziari. Una vera e propria criminalità organzizzata.”.

IL PORTALE PEDOFILO . Ma questo, per don Di Noto, non basta: “Ecco un portale segnalato oggi: 469 video, coinvolti circa 700 bambini. Si vendono film. Ecco i prezzi: accesso per un mese 200 dollari, 3 mesi 400, un anno 600. Immaginate quanto guadagnano”, spiega, mentre evidenzia: “Ogni video è descritto, un esempio: Age of models: 8-12 anni d’età, masturbazione e pose tra due ragazze. Ci sono bambine di 5 anni ‘leccate anche da gatti’”.

SUDDIVISIONE VIDEO. Non solo: “I video sono suddivisi secondo queste categorie: Lolite, Antiche, Bambini, Esotiche, incesto, Lesbiche, Realtà, Shock, Guardoni. È questa la vergogna sotto gli occhi di tutti ed è drammatico quello che si produce. 65 ore di film e 469 video, 700 bambini coinvolti: mi chiedo che cosa aspettano governi ed Onu a pronunciarsi in maniera severa contro la pedofilia e la pedopornografia”, conclude.

http://www.associazionemeter.org/index.php?option=com_content&task=view&id=920&Itemid=31

Older Posts »